BORSE EUROPA - Indici in lieve rialzo dopo dati Usa, Bernanke

venerdì 15 ottobre 2010 15:59
 

                             indici              chiusura 
                          alle 15,40    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.549,65    +0,25%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.085,98    +0,12%    1.045,76 
Stoxx banche             211,07    -0,11%      221,27 
Stoxx oil&gas            306,52    -0,02%      330,54 
Stoxx tech               201,50    -0,16%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 15 ottobre (Reuters) - Le borse europee sono in
lieve rialzo dopo che i dati del dipartimento del Commercio Usa
hanno mostrato una crescita sopra le attese delle vendite al
dettaglio a settembre, alimentando la fiducia nella ripresa
economica.
 Le vendite retail sono salite dello 0,6% il mese scorso,
sopra il consensus dello 0,4%. Ad agosto sono aumentate dello
0,7%, leggermente meglio della prima stima (+0,4%).
 I dati diffusi dal dipartimento del Lavoro hanno invece
mostrato una lieve crescita dell'inflazione (+0,1%) a settembre,
inferiore alle previsioni degli analisti.
 Anche le dichiarazioni del presidente della Fed Ben
Bernanke, che ha ribadito la necessità di un ulteriore
allentamento della politica monetaria Usa, hanno dato sostegno
all'azionario europeo. Il numero uno della Fed ha però
sottolineato che è ancora in corso la valutazione dell'entità
delle nuove misure.
 Scarsi effetti immediati dell'indice sulla fiducia
dell'università del Michigan, diffuso alle 15,55.
 Intorno alle 15,40 l'indice delle blue chip europee
FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale dello 0,12%. Sui singoli mercati
il Ftse 100 britannico .FTSE cede lo 0,13%, il Dax tedesco
.GDAXI guadagna lo 0,62% e il Cac 40 francese .FCHI lo
0,26%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ERICSSON (ERICb.ST: Quotazione) cede l'1,2% dopo che la joint venture
con Sony (6758.T: Quotazione) ha archiviato il terzo trimestre con risultati
inferiori alle attese.
 * BRITISH TELECOM (BT.L: Quotazione) sale del 2,5% dopo aver annunciato
il mantenimento dei contratti in essere con il governo
britannico a seguito di alcune modifiche che miglioreranno
efficienza ed economie di scala, per rispondere alle esigenze di
un'amministrazione che sta cercando di ridurre la spesa
pubblica.
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) cede il 4,3% dopo aver rivisto in
leggero ribasso le prospettive per l'intero 2010 a causa di
spese eccezionali in Brasile e un terzo trimestre poco
entusiasmante.
 * CONTINENTAL (CONG.DE: Quotazione) guadagna l'1,6% dopo che Dz Bank ha
migliorato il target price sul titolo e mantenuto il rating
"buy".
 * Cede oltre il 2% PERNOD-RICARD (PERP.PA: Quotazione), su cui Credit
Suisse ha portato il giudizio da 'neutral' a 'underperform'
 * NEDAP (NEDP.AS: Quotazione) guadagna circa il 12% dopo che la rivale
olandese TKH (TWKNc.AS: Quotazione) ha acquisito uan quota del 5% nel fondo,
nonostante il fallimento delle trattative per una fusione.