BORSE EUROPA - Indici riducono perdite, bene titoli auto

martedì 12 ottobre 2010 16:01
 

                             indici              chiusura 
                          alle 15,40    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.769,20    -0,74%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.069,78    -0,42%    1.045,76 
Stoxx banche             211,27    -0,40%      221,27 
Stoxx oil&gas            301,94    -1,30%      330,54 
Stoxx tech               198,48    +0,33%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 12 ottobre (Reuters) - Le piazze europee riducono le
perdite dopo i dati in rialzo relativi alle vendite delle catene
dei grandi magazzini Usa della scorsa settimana, ma i mercati
restano ancora cauti in vista della pubblicazione dei verbali
dell'ultima riunione della Fed.
 Sui listini pesano i cali dei petroliferi e dei minerari
mentre guadagnano terreno i titoli del comparto auto grazie ai
positivi dati sulle vendite in Cina.
 "Le vendite di Volkswagen in Cina nei primi nove mesi
dell'anno sono già superiori al quello dello scorso intero anno"
dice un trader secondo cui i dati cinesi stanno "certamente
spingendo i titoli", del comparto.
 "Produttori di auto comne Fiat, Daimler e Renault sono
probabilmente anche aiutati da questi dati promettenti ",
aggiunge un altro trader.
 L'indice Stoxx 600 del settore automotive  sale del
2% circa..
 L'International Council of Shopping Centers e Goldman Sachs
hanno diffuso oggi i dati settimanali destagionalizzati sulle
vendite al dettaglio dei grandi magazzini Usa nella settimana al
9 ottobre, evidenziando un incremento dello 0,8% a fronte di un
calo dello 0,8% della settimana precedente.
 Intorno alle 15,40 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 perde lo 0,42%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE cala dello 0,39%, il Dax tedesco .GDAXI
dello 0,32%% e il Cac 40 francese .FCHI dello 0,84%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione), FIAT FIA.MI e VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione)
segnano rialzi tra l'1 e il 3,5%
 Su Daimler Ubs ha alzato il giudizio a "buy" da "neutral" e
il target price a 50 euro da 43.
 * L'OREAL (OREP.PA: Quotazione) cede lo 0,8%. Secondo il Daily Mail la
casa di cosmetica francese starebbe preparando un'offerta in
contanti a 44 dollari per azioni per l'americana AVON PRODUCTS
(AVP.N: Quotazione).
 * I produttori di acciaio THYSSENKRUPP (TKAG.DE: Quotazione), SALZGITTER
(SZGG.DE: Quotazione), ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione) e VOESTALPINE (VOES.VI: Quotazione)
cedono tra lo 0,5% e l'1,7%. I titolo risentono del debole
outlook sul settore da parte della sudcoreana POSCO (005490.KS: Quotazione)
che ha inoltre tagliato le stime di utili annuali.
* L'esploratrice di giacimenti petroliferi britannica SOCO
INTERNATIONAL (SIA.L: Quotazione) scivola del 18% dopo aver annunciato i
risultati fallimentari dell'esplorazione di un pozzo in Vietnam
nel blocco Te Giac Den.
 * DEUTSCHE POST (DPWGn.DE: Quotazione) cede l'1,7% dopo il taglio del
target price a 15 da 16 euro da parte di Morgan Stanley che ha
ribadito il giudizio "equal weight".
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) perde il 3,2% La banca franco-belga ha
annunciato il suo piano di sviluppo quadriennale con il quale
intende puntare sul retail, confermando le trattative con la
francese Banque Postale in vista di un possibile avvicinamento.