BORSE EUROPA - Indici in rosso, pesano Tokyo e minerari

martedì 12 ottobre 2010 10:08
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,00    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.746,21    -1,56%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.060,84    -1,26%    1.045,76 
Stoxx banche             209,24    -1,35%      221,27 
Stoxx oil&gas            300,92    -1,63%      330,54 
Stoxx tech               195,93    -0,96%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 12 ottobre (Reuters) - Le piazze europee viaggiano
in territorio negativo, scontando la chiusura di Tokyo (-2,1%) e
i minerari in marcato ribasso sulla flessione del prezzo di rame
e altri metalli.
 "I prezzi delle materie prime stanno semplicemente
ritracciando una parte dei loro recenti guadagni. Il mercato Usa
è in attesa delle minute della Fed per verificare quanto possa
essere verosimile un allentamento quantitativo a novembre", ha
detto Bernard McAlinden, investment strategist per Nbc
Stockbrokers a Dublino.
 I titoli legati alle materie prime  sono tra i
peggiori, in calo di circa il l'1,8%.
 Intorno alle 10,00 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEmU3 perde l'1,56%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE cala dell'1,20%, il Dax tedesco .GDAXI
dell'1,14% e il Cac 40 francese .FCHI dell'1,69%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione), ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione), BHP
BILLITON (BLT.L: Quotazione), RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) e XSTRATA XTA.L cedono tra
l'1,6% e il 2,7%.
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) perde l'1%. La banca franco-belga ha
annunciato il suo piano di sviluppo quadriennale con il quale
intende puntare sul retail, confermando le trattative con la
francese Banque Postale in vista di un possibile avvicinamento.
 * SAFRAN (SAF.PA: Quotazione) cede circa il 2,2% a 20,155 euro, dopo che
AREVA CEPFi.PA (-0,2%), ha messo in vendita la sua quota del
3,65% nel capitale a 20,23 euro per azione, riferiscono fonti
bancarie.
 * L'esploratrice di giacimenti petroliferi britannica SOCO
INTERNATIONAL (SIA.L: Quotazione) crolla di circa il 20% dopo aver
annunciato i risultati fallimentari dell'esplorazione di un
pozzo in Vietnam nel blocco Te Giac Den.
 * DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione) avanza dello 0,2%. La casa
automobilistica tedesca è il miglior titolo del paniere Stoxx 50
.STOXX50 dopo che Ubs ha alzato il giudizio a "buy" da
"neutral" e il target price a 50 euro da 43.
 * HOCHTIEF (HOTG.DE: Quotazione), in calo dello 0,8%, starebbe pensando
a un aumento di capitale per difendersi dall'Opa ostile della
costruttrice spagnola Acs ACS.MI, ma non avrebbe ancora preso
una decisione definitiva in merito, riferiscono tre fonti vicine
alla questione. Una portavoce ha commentato che un aumento di
capitale "è nel manuale delle strategie di difesa".