Borse Europa attese in ribasso, pesano minerari e Nikkei

martedì 12 ottobre 2010 07:51
 

PARIGI, 12 ottobre (Reuters) - Le borse europee sono attese aprire in ribasso, ritracciando i guadagni della seduta di ieri per effetto della flessione dei titoli legati alle materie prime, il cui prezzo è in calo.

Gli investitori, scossi dalle significative perdite del Nikkei .N225 in calo di quasi il 2% a seguito del nuovo massimo dello yen sul dollaro e delle deboli previsioni sull'utile netto di Fast Retailing (9983.T: Quotazione), stanno aspettando con ansia i risultati di Intel (INTC.O: Quotazione).

Uno dei momenti chiave della giornata sarà anche la pubblicazione delle minute della Federal Reserve della sua riunione del 21 settembre, che dovrebbe fare luce sulle diverse posizioni dei membri del board sull'opportunità o meno di un nuovo round di misure di allentamento quantitativo.

Gli spreadbetter finanziari stimano che l'indice britannico Ftse 100 .FTSE apra in calo tra i 21 e i 23 punti, pari allo 0,4%, il tedesco Dax .GDAXI di 29-32 punti, ossia lo 0,5%, e il Cac 40 francese .FCHI di 23-25 punti, pari allo 0,7%.

Ieri l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 ha chiuso in rialzo dello 0,34% 1.074,33.