BORSE EUROPA - Indici deboli ma sopra minimi, auto pesanti

lunedì 4 ottobre 2010 15:50
 

                             indici              chiusura 
                          alle 15,35    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.716,54    -0,60%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.056,25    -0,14%    1.045,76 
Stoxx banche             209,08    +0,48%      221,27 
Stoxx oil&gas            305,56    -0,20%      330,54 
Stoxx tech               198,04    -0,31%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 4 ottobre (Reuters) - Seduta all'insegna della
debolezza per le borse europee, penalizzate dai timori sul ritmo
della ripresa economica che mettono sotto pressione in
particolare minerari e petroliferi.
 Gli analisti sottolineano che gli investitori potrebbero
essere restii a prendere posizioni importanti prima dei dati
chiave Usa di questa settimana, comprese le statistiche
sull'occupazione di venerdì da cui si attendono nuove
indicazioni sullo stato di salute dell'economia.
 "Vediamo prese di beneficio nel settore delle commodity e un
po' di pausa in generale mentre gli investitori e gli operatori
valutano i dati economici. I dati macro detteranno molti
movimenti a breve termine questa settimana", commenta Joshua
Raymond, strategist di City Index.
 Tra i più penalizzati dai dubbi sulla ripresa dell'economia
anche i titoli auto con lo stoxx di settore  che cede il
2%. Il settore secondo i trader è colpito inoltre da realizzi
dopo i buoni dati sulle vendite auto negli Usa a settembre.
 Al tono negativo contribuisce anche l'avvio in calo di Wall
Street.
 Intorno alle 15,35 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 cede lo 0,15%, sopra i minimi intraday. Sui singoli
mercati il Ftse 100 britannico .FTSE scende dello 0,1%, il Dax
tedesco .GDAXI dello 0,8% e il Cac 40 francese .FCHI dello
0,6%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Sul fronte bancario UBS UBSN.VX e CREDIT SUISSE
CSGN.VX sono positive (+0,3% e +1,1% rispettivamente) dopo che
una commissione governativa svizzera ha stabilito che per
limitare il rischio che il fallimento di una banca abbia
ripercussioni sull'economia i due istituti dovranno avere ratio
patrimoniali superiori a quelli previsti da Basilea 3. "Queste
(regole svizzere sul capitale) sono nella parte migliore delle
aspettative e quindi dovrebbero essere un catalizzatore positivo
per i titoli", commenta Nomura in una nota.
 * SANOFI-AVENTIS (SASY.PA: Quotazione) è in moderato ribasso dopo
l'annuncio dell'Opa ostile sull'americana Genzyme a 69 dollari
per azione. 
 * GAS NATURAL (GAS.MC: Quotazione) lascia sul terreno il 2,8% sui timori
che un verdetto negativo nella disputa sui prezzi del gas con
l'algerina Sonatrach possa minacciare il pagamento dei
dividendi.
 * Il gruppo di navigatori olandese TOMTOM (TOM2.AS: Quotazione) balza di
oltre il 6% dopo che l'AD ha detto che il gruppo ha rifiutato
alcune proposte di acquisizione.
 * La belga GALAPAGOS GLPG.BR ha toccato un massimo storico
dopo aver siglato un accordo con l'americana Johnson & Johnson.