BORSE EUROPA - Indici in lieve rialzo, attesa dati Usa

giovedì 23 settembre 2010 10:18
 

                             indici              chiusura 
                           alle 9,50    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.758,36    +0,20%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.067,66    +0,11%    1.045,76 
Stoxx banche             215,46    -0,24%      221,27 
Stoxx oil&gas            298,62    +0,26%      330,54 
Stoxx tech               196,24    +0,37%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 23 settembre (Reuters) - Le piazze europee sono in
lieve rialzo, ritracciando parte delle perdite della seduta di
ieri, ma con gli investitori che perferiscono la cautela in
attesa di indicazioni dai dati macro in arrivo oggi dagli Usa.
 "Gli indici resteranno in range per ora. Di tutti i dati,
quello sulle case esistenti è il più importante. Abbiamo bisogno
di vedere un balzo significativo per dare una qualsivolgia
rassicurazioe al mercato", ha detto bernard McAlinden,
investment strategist per Ncb Stockbrokers a Dublino.
 Oltre al dato di agosto sulla vendita di case esistenti e il
leading indicator (16,00) sono attese anche le richieste di nuovi
sussidi di disoccupazione settimanali (14,30).
 Intorno alle 9,50 l'indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
sale dello 0,11%. Sui singoli mercati il Ftse 100 britannico
.FTSE è piatto, il Dax tedesco .GDAXI sale dello 0,31% e il
Cac 40 francese .FCHI dello 0,24%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ADECCO ADEN.VX, la più grande società di risorse umane,
sale dell'1% circa dopo aver detto che a luglio e agosto le
vendite destagionalizzate hanno avuto una crescita organica del
16%, in linea coi livelli di giugno. La società ha confermato il
target per l'Ebita di medio termine al 5,5%.
 * DSM (DSMN.AS: Quotazione), gruppo olandese attivo nel settore della
chimica, cede l'1,4%. Presentando la sua nuova strategia, la
società ha detto di puntare a un Ebitda di 1,4-1,6 miliardi di
euro per il 2013 e a raddoppiare il volume di affari a oltre 3
miliardi di dollari in Cina per il 2015, ma il mercato sta
bocciando il piano come "irrealistico".
 * IBERIA IBLA.MC (+0,2%) ha approvato ieri sera il piano
di finanziamento di BRITISH AIRWAYS BAY.L, il cui titolo è
piatto, per il suo gigantesco deficit per le pensioni,
rimuovendo così l'ultimo grosso ostacolo sulla strada della
fusione tra i due vettori europei.
 * HSBC (HSBA.L: Quotazione) (-0,2%) potrebbe nominare il direttore
finanziario Douglas Flint come nuovo presidente, scrive il
Financial Times citando fonti vicine alla questione,
rimpiazzando così l'uscente Stephen Green.
 * ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) (-0,7%) ha detto che l'agenzia Usa Fda
ha accettato la candidatura del suo farmaco Vandetanib, che
l'anno scorso aveva dato risultati deludenti contro il cancro ai
polmoni e ora è stato riproposto contro il cancro alla tiroide.
 * NAUTICAL PETROLEUM NPE.L balza di oltre il 20% dopo che
la società di esplorazioni petrolifere ha detto di aver venduto
una quota della sua licenza nel Mare del Nord per 87,5 miliardi
di sterline.