BORSE EUROPA - Indici su minimi seduta dopo avvio WS, dati Usa

giovedì 16 settembre 2010 16:42
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,30    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.786,65    -0,28%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.075,85    -0,80%    1.045,76 
Stoxx banche             221,98    -1,06%      221,27 
Stoxx oil&gas            302,03    -0,08%      330,54 
Stoxx tech               196,91    -0,52%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 16 settembre (Reuters) - Scivolano nel pomeriggio
sui minimi di seduta gli indici azionari europei, metabolizzati
i nuovi dati macro dagli Usa e la debole partenza di Wall
Street.
 Particolarmente sotto tono il settore di finanziari e
minerari, appesantiti dai timori sulla crescita, mentre meglio
fanno gli industriali e il comparto degli energetici.
 L'indice delle blue chip europee viaggia in rialzo di circa
5% su base mensile, ma accusa una correzione vicina a 3%
rispetto ai massimi di aprile.
 Le nuove rischieste di sussidi settimanali di disoccupazione
negli Usa sono calate oltre le attese dei mercati finanziari,
portandosi al minimo degli ultimi due mesi, mentre i prezzi alla
produzione hanno messo a segno ad agosto la crescita più
significativa da cinque mesi a questa parte.
 Intorno alle 16,30 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede
0,72% a 1.076,77 punti, mentre sulle singole piazze il Ftse 100
londinese .FTSE perde 0,13% come il Dax tedesco .GDAXI e il
Cac 40 parigino .FCHI fa -0,45%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Deboli i minerari: Fresnillo (FRES.L: Quotazione), Rio Tinto (RIO.L: Quotazione),
Vedanta (VED.L: Quotazione) e Xstrata XTA.L arretrano tra 0,9% e 1,5%.
 * In controtendenza Eurasian Natural Resources ENRC.L, che
recupera circa 4% grazie al miglioramento del giudizio da parte
di Credit Suisse.
 * Sempre a Londra cede circa 2% il titolo Bhp Billiton: la
canadese Potash (POT.TO: Quotazione), scrive il sito web del quotidiano 'The
Globe and Mail', sta tentando di organizzare un consorzio a
guida cinese che sostenga il progetto d'acquisto sulla società
da parte del management, in contrapposizione all'offerta ostile
da quasi 39 miliardi di dollari lanciata da Bhp
 * Il gruppo edile tedesco Hochtief (HOTG.DE: Quotazione) guadagna poco
meno di 5% dopo la conferma dell'offerta senza premio da parte
della spagnola Acs (ACS.MC: Quotazione) (+3%) sulla quota che non controlla
 * Balza di circa 3% Siemens (SIEGn.DE: Quotazione) che, insieme alla
coreana Gs Engineering & Construction, si è aggiudicata una
commessa in Oman in un gruppo guidato da Gdf Suez GSZ.PA
(+0,8%).