BORSE EUROPA - Indici migliorano dopo avvio debole, attesa dati

martedì 14 settembre 2010 09:51
 

                             indici              chiusura 
                          alle 9,45     var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.810,54    +0,2%     2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.088,83    +0,08%    1.045,76 
Stoxx banche             226,45    +0,3%       221,27 
Stoxx oil&gas            305,01    -0,16%      330,54 
Stoxx tech               200,38    +0,56%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 14 settembre (Reuters) - Partenza contrastata per le
borse europee. Dopo un avvio debole, i mercati cercano di
imboccare la via del rialzo, grazie all'inversione di tendenza
nei primi scambi delle banche, anche se l'intenzione sembra
essere quella di tirare il fiato dopo il recente rally.
 Gli indici chiave sono sui massimi da aprile scorso dopo
quasi tre settimane di guadagni ininterrotti. C'è cautela tra
gli investitori in vista di dati chiave oggi in Germania, indice
Zew di settembre, e negli Usa, le vendite al dettaglio in
agosto.
 Intorno alle 9,45 l'indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
avanza dello 0,07%. Tra i singoli mercati sale dello 0,2% il
Ftse 100 britannico .FTSE, dello 0,21% il Dax tedesco .GDAXI
e dello 0,23% il Cac 40 francese .FCHI.
 I dati oggi dalla Germania e dagli Usa "sono indicatori
chiave. Se sorprendono al rialzo, la borsa può proseguire il
rally. Ma dati deludenti significano inversione al ribasso non
solo per l'economia ma anche per i profitti societari", osserva
Koen de Leus, strategist di KBC Securities.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Lettera su PHILIPS (PHG.AS: Quotazione) che ha comunicato i target di
crescita al 2015, non ambiziosi secondo gli analisti.
 * Progresso superiore al 2% per SUEZ ENVIRONNEMENT (SEVI.PA: Quotazione)
grazie alla promozione a "overweight" da parte di Morgan
Stanley.
 * Buon rialzo anche per il gruppo britannico della difesa,
COBHAM (COB.L: Quotazione). Anche in questo caso aiuta un upgrade. Credit
Suisse ha migliorato il giudizio a "outperform", rivedendo al
rialzo anche le stime per il 2010.