BORSE EUROPA - Indici confermano massimi nel pomeriggio con WS

lunedì 13 settembre 2010 16:23
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,05    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.810,41    +1,08%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.089,17    +0,75%    1.045,76 
Stoxx banche             226,73    +1,90%      221,27 
Stoxx oil&gas            305,29    +0,54%      330,54 
Stoxx tech               199,24    +0,96%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 13 settembre (Reuters) - Si conferma nel pomeriggio
l'impostazione rialzista degli indici azionari europei, che si
mantengono a ridosso dei massimi di oltre quattro mesi, complice
anche la partenza positiva di Wall Street.
 Continua a guidare l'accelerazione delle borse in
particolare il comparto dei finanziari, favorito dall'accordo su
Basilea III che concede un periodo di transizione più lungo
delle previsioni per l'applicazione dei nuovi requisiti
patrimoniali per gli istituti di credito.
 "Si temeva venisse chiesta una ricapitalizzazione ancora più
significativa in tempi più stretti e questo si sarebbe tradotto
in maggiori esigenze di raccolta" osserva Felicity Smith,
gestore di Bedlam Asset Management.
 "Non credo i problemi siano terminati perché naturalmente se
le perdite sui prestiti aumentano ancora sarà necessario per le
banche raccogliere nuovo capitale, si è comunque almeno fatta
chiarezza sulla natura dei nuovi requisiti" aggiunge.
 Molto bene anche il sottoindice relativo ai minerari e alle
materie prime - metalli in testa - grazie agli ultimi dati sulla
produzione industriale di Pechino, prima al mondo nel consumo
dei metalli.
 Intorno alle 16 l'indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
avanza di 0,72% - tra i singoli mercati avanzano di 1,06% il
Ftse 100 britannico .FTSE, di 0,98% il Dax tedesco .GDAXI e
di 1,29% il Cac 40 francese .FCHI.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Proseguono gli acquisti sui bancari: si va dal +1% di
Standard Chartered (STAN.L: Quotazione) al +2% di Hsbc (HSBA.L: Quotazione) per arrivare
al +5,3% di Societe Generale (SOGN.PA: Quotazione) e al +5,5% di Credit
Agricole (CAGR.PA: Quotazione) e Bnp Paribas (BNPP.PA: Quotazione).
 * Crolla di oltre 7% per contro la tedesca Deutsche Postbank
DPBGn.DE dopo l'offerta Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione) (+1,7%)
comunicata ieri a 24-25 euro per azione, ben al di sotto dei
valori di chiusura di venerdì sera.
 * Tiene a +1,8% Eads EAD.PA: 'La Tribune' riferisce di
trattative in corso della controllata Airbus per vendere almeno
150 velivoli in Cina.
 * Limita i progressi a 0,5% la spagnola Santander (SAN.MC: Quotazione)
dopo l'annuncio che né l'offerta da 2,9 miliardi sulla polacca
Bank Zachodni, né i nuovi requisiti patrimoniali di Basilea III
rappresentano un rischio per la crescita.