BORSE EUROPA - Indici in calo in attesa Pil Usa, Bernanke

venerdì 27 agosto 2010 10:09
 

                             indici              chiusura 
                          alle 9,50      var.        2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.591,81    -0,46%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.016,26    -0,39%    1.045,76 
Stoxx banche             208,07    -0,72%      221,27 
Stoxx oil&gas            297,37    -0,96%      330,54 
Stoxx tech               183,31    -0,55%      184,35 
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 27 agosto (Reuters) - Apertura negativa per le borse
europee, appesentite dai persistenti timori sulla forza della
ripresa, a fronte di una serie di dati macroeconomici
insoddisfacenti arrivati dagli Stati Uniti.
 Gli occhi dei mercati sono puntati sulla seconda stima del
Pil americano per il secondo trimestre e sul discorso del
presidente della Fed Ben Bernanke.
 "Stiamo andando incontro a un paio di settimane pesanti, se
non mesi. Abbiamo bisogno di chiari segnali di ripresa da parte
dell'economia statunitense prima che la gente torni a guardare
ai mercati azionari" ha osservato Franz Wenzel, responsabile
delle strategie d'investimento di AXA Investment Managers.
 Alle 9,50 ora italiana l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 cede lo 0,39%. Tra i settori, la performance peggiore
la mettono a segno i titoli del comparto energetico , con
i petroliferi appesantiti dal calo dei prezzi del greggio CLc1
a fronte del rischio di una riduzione della domanda energetica
degli Usa.
 Sui singoli mercati il Ftse 100 britannico .FTSE cede lo
0,2%%, il Dax tedesco .GDAXI lo 0,17% e il Cac 40 francese
.FCHI lo 0,4%.
 Tra i titoli in evidenza:
 * COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) cede l'1,5. Secondo quanto riportato
dal quotidiano economico Handelsblaat che ha citato fonti
finanziarie, la seconda banca tedesca starebbe pianificando un
aumento di capitale di alemno 5 miliardi di euro per questo
autunno. Un portavoce di Commerzbank, in cui il governo tedesco
ha una quota del 25%,  ha replicato che " non ci sono ancora
piani concreti".
 * ROCHE ROG.VX cede l'1% dopo che il colosso farmaceutico
elvetico ha comunicato che la Food and Drug Administration ha
respinto la richiesta per un'approvazione accelerata della
licenza per il farmaco trastuzumab -DM1. Secondo Roche, la
molecola, ancora in fase di studio, si è dimostrata efficace nel
contrasto del tumore al seno in stadio avanzato.
 * EADS EAD.PA, controllante di Airbus, cede il 2,5%. Il
quotidiano Les Echos ha riportato la notizia che Airbus avrebbe
avvertito i suoi fornitori dell'intenzione di ridurre la
produzione degli aerei A350 tra il 2013 e il 2015. Un portavoce
di Airbus non ha voluto commentare le indiscrezioni, ma ha detto
che il gruppo mantiene il target di consegna del primo A350 nel
2013.
 * TULLOW OIL (TLW.L: Quotazione) cede oltre il 3%. Due quotidiani
ugandesi hanno riportato che il governo del paese africano non
avrebbe rinnovato la licenza per le trivellazioni petrolifere
alla compagnia britannica. Un portavoce di Tullow Oil non ha
voluto commentare, ma si è detto fiducioso su un rispetto degli
impegni da parte del governo.
 * VOPAK (VOPA.AS: Quotazione), gruppo olandese attivo nello stoccaggio
di olii e agenti chimici, guadagna oltre il 6% dopo aver
riportato una crescita dell'utile operativo nel primo semestre
pari al 21%.