BORSE EUROPA -Indici girano in negativo, pesa downgrade Irlanda

mercoledì 25 agosto 2010 11:46
 

  LONDRA, 25 agosto (Reuters) - Dopo aver azzerato le perdite
iniziali, le borse europee sono tornate in territorio negativo,
pagando il downgrade dell'Irlanda da parte di Standard & Poor's,
che ha riportato in primo piano i timori di una crisi del debito
sovrano nell'euro zona. 
 Attorno alle 11,40 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 cede lo 0,52%. Sui singoli mercati, il Ftse 100
britannico .FTSE perde lo 0,4%, il Dax tedesco .GDAXI dello
0,45% e il Cac 40 francese .FCHI dello 0,6%.
 "I solidi risultati trimestrali registrati nel corso
dell'estate avevano allentato i timori verso la crisi del
debito, ma il dowgrade dell'Irlanda ha ricordato a tutti che i
problemi non sono scomparsi" ha osservato Christian Jimenez,
presidente diDiamant Bleu Gestion. 
 "Fortunamtamente l'attività di M&A sta fornendo un certo
supporto al mercato e spinge gli investitori a rischiare un po',
ma non abbastanza da invertire il trend negativo" ha aggiunto.
 Un certo supporto era arrivato anche dall'indice di fiducia
delle imprese tedesche, che ad agosto si è attestato ai massimi
livelli dal 2007. Sul fronte macro, gli occhi dell'investitori
ora sono puntati sugli ordini mensili di beni durevoli negli
Usa, atteso per le 14,30 ora italiana, e sulle vendite di nuove
case, dato che arriverà attorno alle 16.