BORSE EUROPA - Indici deboli dopo apertura in calo Wall Street

venerdì 20 agosto 2010 16:40
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,30    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.462,05    -0,16%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.031,54    -0,51%    1.045,76 
Stoxx banche             212,55    -0,77%      221,27 
Stoxx oil&gas            294,30    +0,53%      330,54 
Stoxx tech               188,66    -0,26%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 20 agosto (Reuters) - Le piazze europee restano
deboli dopo l'apertura in negativo di Wall Street. Continuano a
pesare i timori di un rallentamento della crescita dell'economia
globale, soprattutto quella statunitense, dopo i deludenti dati
su disoccupazione e manifattura diffusi ieri.
Ne risentono i titoli dei costruttori che pesano sui listini
europei.
 Il Dax tedesco soffre anche per il rosso dell'indice dei
titoli tecnologici tedeschi .TECDAX trascinato al ribasso da
Conergy CGYG.DE che perde oltre il 7% visto che i trader
puntano sul nervosismo degli investitori sul futuro management
della quarta compagnia tedesca nel settore del solare dopo le
dimissione del CEO designato.
 Intorno alle 16,30 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 perde lo 0,53%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE cala dello 0,24%, il Dax tedesco .GDAXI
dello 0,8% e il Cac 40 francese .FCHI dell'1,11%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
  * Le azioni della pay-Tv Sky Deutschland SKYDn.DE perdono
oltre il 6% trascinando al ribasso l'indice delle mid-cap di
Francoforte , dopo che i media hannno annunciato la
possibilità che la lega calcio tedesca possa aprire un proprio
canale televisivo.
 * DANA PETROLEUM DNX.L balza del 6% dopo che la compagnia
coreana di stato Korea National Corp si è decisa a lanciare
un'opa ostile del valore di 2,9 miliardi di dollari. La società
inglese aveva rifiutato una precedente offerta.
 * La società inglese che opera nel settore del gas naturale
BG GROUP BG.L avanza di oltre il 5% per effetto delle voci di
una possibile manifestazione di interesse da parte di ROYAL
DUTCH SHELL (RDSa.L: Quotazione), il cui titolo cede l'1,2%. Il Daily Mail's
market report cita una possibile offerta da 54 miliardi di
sterline, o 1.600 pence per azione. Non è stato possibile
contattare le due società per un commento.
 * BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione) (BHP.AX: Quotazione) perde lo 0,19%. Potash Corp
POT.T, società canadese produttrice di concimi, e oggetto di
un'Opa ostile da 39 miliardi di dollari da parte della mineraria
ha sollecitato altri offerenti a farsi avanti.
* CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) guadagna l'1,1%. PTT Pcl (PTT.BK: Quotazione), la
più grande produttrice di energia della Thailandia, ha detto di
avere intenzione di fare un'offerta sugli asset thailandesi del
gruppo retail per diversificare le proprie attività.