BORSE EUROPA - Indici in deciso calo, pesano dati Usa

giovedì 19 agosto 2010 16:44
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,30    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.681,27    -1,74%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.038,68    -1,40%    1.045,76 
Stoxx banche             215,70    -1,61%      221,27 
Stoxx oil&gas            293,47    -1,60%      330,54 
Stoxx tech               189,13    -0,19%      184,35
----------------------------------------------------------------
MILANO, 19 agosto (Reuters) - Le piazze europee perdono
terreno dopo l'avvio in negativo di Wall Street, trascinata al
ribasso dai dati sulle richieste di disoccupazione Usa, peggiori
delle attese.
 Dopo un tentativo al rialzo in tarda mattinata con
l'annuncio della rivisitazione al rialzo del Pil tedesco da
parte della Bundesbank, intorno alle 16,30 gli indici europei
sono di nuovo in rosso influenzati negativamente dall'indice Fed
Filadelfia sulle condizioni dell'attività economica nella
regione del medio Atlantico degli Stati Uniti che ad agosto è
sceso a -7,7 da 5,1 di luglio, valore più basso da luglio 2009.
 Il dato delude le attese del consensus degli analisti che si
aspettavano un valore pari a 7.
 Intorno alle 16,40 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde
l'1,39%, il Ftse 100 britannico .FTSE cede l'1,68%, il Dax
tedesco .GDAXI perde l'1,66% e il Cac 40 francese .FCHI
l'1,96%
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * CONERGY CGYG.DE cede il 2,74% nel paniere dei
tecnologici di Francoforte, dopo che la quarta società tedesca
attiva nell'energia solare ha annunciato le inaspettate
dimissioni del Ceo Dieter Ammer, che sarà sostitutito
probabilmente da Andreas Von Zitzewitz.
 * HOLCIM HOLN.VX, la seconda produttrice di cemento al
mondo, cede oltre il 6% dopo che nel primo semestre ha mancato i
target degli analisti con un utile netto a 331 milioni di
franchi svizzeri contro 469 milioni attesi. La società ha
manifestato cautela per l'outlook, avvisando che i programmi di
austerità messi in atto dai governi limiteranno la spesa in
infrastrutture. Le sue concorrenti HEIDELBERGCEMENT (HEIG.DE: Quotazione) e
LAFARGE LAFP.PA cedono rispettivamente il 2,54% e il 3,21%.
 * Tra le tecnologiche, NOKIA NOK1V.HE, ARM HOLDINGS
ARM.L, ASML HOLDINGS (ASML.AS: Quotazione), LOGICA LOG.L avanzano tra
l'1,1% e il 2%.
 * La società olandese di biotecnologie PHARMING (PHAR.AS: Quotazione)
perde il 5% dopo aver detto di voler procedere al rimborso di
obbligazioni per 10,9 milioni di euro e aver incrementato le
prospettive di un ulteriore aumento di capitale.
 * UNITED UTILITIES (UU.L: Quotazione), in calo di quasi il 3%, è tra i
peggiori titoli dell'indice britannico Ftse 100 dopo che Jp
Morgan Cazenove ha tagliato il giudizio a "neutral" da
"overweight" e il titolo è in linea con il suo traget price di
marzo 2012.
 * SIXT (SIXG.DE: Quotazione) avanza dell'1,7%. La società tedesca di
noleggio macchine nel primo semestre ha visto l'utile netto a
25,7 milioni dopo la perdita di 22,4 milioni dello stesso
periodo 2009, mentre i ricavi sono saliti dell'11,4% a 2020
milioni.