BORSE EUROPA - Indici in rialzo su trimestrali, attesa dati Usa

venerdì 6 agosto 2010 10:07
 

                             indici              chiusura 
                           alle 9,50    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.832,02    +0,45%    2.966,24
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.073,08    +0,42%    1.045,76
Stoxx banche             229,92    +0,64%      221,27
Stoxx oil&gas            309,83    +1,09%      330,54
Stoxx tech               196,81    +0,72%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 6 agosto (Reuters) - Le piazze europee avanzano con
cautela rimbalzando dalla perdita di ieri, sostenute da
trimestrali positive mentre gli investitori restano in attesa
del dato Usa dell'occupazione a luglio.
 "Il dato Usa è molto importante. Se il mercato reagisce
positivamente e chiude vicino a un nuovo massimo questa
settimana, allora c'è una buona possibilità di salire
ulteriormente", ha detto Giuseppe-Guido Amato, strategist a Lang
& Schwarz a Francoforte.
 Intorno alle 9,50 l'indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
avanza dello 0,42%. Sui singoli mercati il Ftse 100 britannico
.FTSE sale dello 0,58%, il Dax tedesco .GDAXI dello 0,53% e
il Cac 40 francese .FCHI dello 0,53%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) avanza del 2,7%. L'utile
operativo del secondo trimestre è salito a 869 milioni dai 713
del primo trimestre, mentre le svalutazioni sono scese a 2,49
miliardi da 2,68 dei primi tre mesi dell'anno.
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) cede l'1,7%. Nel secondo trimestre l'utile
netto è stato pari a 248 milioni, in calo del 12% su anno, a
fronte di stime di 205 milioni, grazie anche a un posticipo
sulle tasse per 30 milioni. Leggermente sotto le attese,
sonoinvece utili e ricavi.
 * NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) guadagna il 2,6%. Ieri la banca, nella
conferenze call in cui presentava i suoi risultati sopra le
attese, ha detto di essere pronta a creare una partnership con
Pioneer, controllata di Unicredit (CRDI.MI: Quotazione).
 * BRITISH PETROLEUM (BP.L: Quotazione) sale del 2%. La petrolifera sta
procedendo nell'operazione, che sembra avere successo, di
cementatura del pozzo nel Golfo del Messico dal quale si sono
riversati milioni di litri di petrolio in mare.
 * VEOLIA (VIE.PA: Quotazione) arretra dell'1,2%. La società di
smaltimento rifiuti e servizi idrici ha chiuso il primo semestre
con l'utile netto su del 70% su anno a 374 milioni di euro,
confermando i target 2010, ma manifestando la propria prudenza
per la ripresa del mercato.
 * RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) (RIO.AX: Quotazione) sale dell'1,8%, estendendo i
guadagni dopo la presntazione di ieri della sua triemstrale.
Exane Paribas ha promosso il titolo a "outperform" da
"underperform".
 * La società chimica tedesca Lanxess (LXSG.DE: Quotazione) balza del
5,2% ai suoi massimi da luglio 2007, dopo che la società ha
alzato l'outlook sull'anno con l'Ebitda intorno agli 800 milioni
di euro dalla precedente forbice di 650-700 milioni, per effetto
di solidi risultati nel secondo trimestre.