BORSE EUROPA-Indici poco mossi fra trimestrali e attesa dati Usa

giovedì 5 agosto 2010 10:47
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,30    var.         2009 
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.824,20    -0,03%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.070,03    -0,09%    1.045,76 
Stoxx banche             229,08    -0,22%      221,27 
Stoxx oil&gas            308,86    +0,47%      330,54 
Stoxx tech               195,49    -0,02%      184,35
--------------------------------------------------------------
 LONDRA, 5 agosto (Reuters) - Le piazze europee sono poco
mosse, investite da una raffica di trimestrali che fanno da
supporto mentre gli investitori si concentrano sulla riunione di
Bce e Banca d'Inghilterra, senza dimenticare i dati macro Usa
attesi nel pomeriggio.
 "Le trimestrali continueranno a sostenere il mercato ancora
per qualche tempo, ma se i dati macro prenderanno il
sopravvento, le buone trimestrali non saranno più sufficienti",
ha detto Koen De Leus, economista per Kbc Securities.
 "Il nervosismo ora ruota attorno ai dati sui sussidi di
disoccupazione Usa dato che le attese del mercato dipendono
davvero da questi numeri. Se sono migliori delle attese, i
timori di una recessione a doppio minimo si dissolveranno molto
velocemente. Se questo non accade potremmo assistere a una
correzione", ha aggiunto.
 Intorno alle 10,30 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 cede lo 0,09%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE è piatto, il Dax tedesco .GDAXI cede lo
0,05% e il Cac 40 francese .FCHI avanza dello 0,28%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Il settore banche è particolarmente movimentato, dopo i
risultati di BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) e COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) superiori
alle attese, ma che continuano a scontare le incertezze del
contesto economico [Id:nLDE6740CY] [Id:nLDE6740DS]. I titoli
cedono rispettivamente il 3% e il 0,7%.
 * KBC (KBC.BR: Quotazione) avanza di quasi il 4%. La banca belga ha
registrato un utile netto crollato del 51% a 149 milioni di euro
nel secondo trimestre, ma ben al di sopra dei 105 attesi. Sui
conti hanno pesato i costi eccezionali (circa 400 milioni di
euro) legati alla sua riduzione all'esposizione verso i debiti
sovrani.
 * DEUTSCHE TELEKOM (DTEGn.DE: Quotazione) è in lieve flessione (-0,71%)
dopo che nella sua trimestrale ha registrato un calo dell'8,8%
degli utili netti a 475 milioni di euro e vendite in linea con
le attese e aver confermato l'outlook sull'anno.
 * RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) guadagna lo 0,8%. La mineraria ha
battuto le attese di mercato con un utile netto underlying a 5,8
miliardi di dollari australiani nel secondo trimestre dai 2,6
miliardi dello stesso periodo 2009, ha falciato il proprio
debito a 12 miliardi dai 39 di un anno fa. La società ha detto
di volersi ora concentrare sulla crescita.
 * La farmaceutica tedesca BAYER (BAYGn.DE: Quotazione) avanza del 2,6%
dopo aver annunciato risultati positivi per il suo farmaco
antitrombotico Xarelto nella Fase III di sperimentazione,
realizzato assieme a Johnson & Johnson (JNJ.N: Quotazione).
 * UNILEVER (ULVR.L: Quotazione) cede il 2,4% dopo aver mancato per un
soffio le attese, con un incremento delle vendite nel secondo
trimestre del 3,6%. Il gigante dei beni di consumo ha detto di
vedere una concorrenza più serrata e un nuovo aumento delle
materie prime.
 * BEIERSDORF (BEIG.DE: Quotazione) arretra del 2,9% in fondo al Dax dopo
aver diffuso la sua trimestrale e confermato l'outlook ma aver
registrato un calo della crescita dei consumi nei mercati di
Germania ed Europa.