BORSE EUROPA - Indici in rialzo grazie a trimestrali positive

giovedì 29 luglio 2010 10:15
 

                             indici              chiusura 
                           alle 10       var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.766,66    +0,38%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.053,67    +0,27%    1.045,76 
Stoxx banche             226,24    +0,35%      221,27 
Stoxx oil&gas            297,03     -0,1%      330,54 
Stoxx tech               194,77    +0,53%      184,35 
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 29 luglio (Reuters) -  Le borse europee hanno
iniziato la mattinata in territorio positivo, trascinate dai
solidi risultati trimestrali di alcuni grandi gruppi, che hanno
infuso un po' di fiducia  negli investitori.
 "Le notizie positive che arrivano dalle aziende hanno
incentivato negli investitori l'appetito di rischio" ha detto
Henk Potts, equity strategist di Barclays Wealth. "Il mercato
sta accogliendo bene risultati trimestrali soddisfacenti, ma ci
sono ancora tanti dati da digerire" ha aggiunto.
 Sugli scudi i telefonici i.STXE (+1,37% alle 10.05)   e i
tecnologici , che mettono a segno le performance più
brillanti, grazie al supporto delle trimestrali.
 Alle 10.05  ora italiana l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 sale dello 0,3% . L'indice Ftse 100 britannico .FTSE
sale dellO 0,4%%, il Dax tedesco .GDAXI dello 0,25% e il Cac
40 francese .FCHI +0,4%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * CAPGEMINI (CAPP.PA: Quotazione), leader in Europa per i servizi
all'IT, guadagna il 5% dopo la pubblicazione dei risultati
semestrali, in cui il gruppo ha rivisto al rialzo gli obiettivi
di utile operativo per il 2010. Nel primo semestre dell'anno le
vendite e  gli utili netti ( rispettivamente di 4,2 milioni di
euro e di 101 milioni di euro) sono stati superiori alle attese.
 * ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) sale del 4,5% sulla scia di risultati
trimestrali solidi e forte del via libera ricevuto dalle
autorità sanitarie americane per la vendita del farmaco
Brilinta, indicato per le patologie cardiache.
 * LOGITECH LOGN.VX guadagna oltre il 6%, dopo aver alzato
la guidance per il 2010, a fronte di un primo trimestre
superiore alle attese. Il produttore di periferiche hardware ha
dichiarato entrate nette per 15 milioni di euro, contro la
perdite di 29 miliondi di euro registrate nello stesso periodo
del 2009.
 * FRANCE TELECOM FTE.PA sale del 4% dopo aver archiviato
il secondo trimestre con risultati superiori alle attese e
confermato  le previsioni sull'intero anno.  Il colosso delle
tlc ha registrato ricavi pari a 11,19 miliardi di euro, rispetto
agli 11,05 miliardi attesi dagli analisti secondo un sondaggio
Reuters. L'Ebitda si è attestato a 3,98 miliardi di euro, contro
una stima di 3,95 miliardi. France Telecom ha annunciato che
pagherà un dividendo di 1,40 euro per azione l'anno sugli
esercizi 2010, 2011 e 2012. A settembre di quest'anno verrà
distribuito un anticipo sul dividendo di 0,60 euro per azione.
 * TELEFONICA (TEF.MC: Quotazione) guadagna circa il 2% dopo aver chiuso
la prima parte dell'anno con utili superiori alle attese, grazie
alle attività estere, che hanno più che compensato la debolezza
del mercato spagnolo.  L'utile netto si è attestato a 3,78
miliardi di euro, meglio dei 3,68 miliardi attesi dagli analisti
secondo un sondaggio Reuters.  I ricavi sono stati pari a 29,05
miliardi di euro, rispetto ai 28,55 miliardi stimati. 
 * L'operatore televisivo spagnolo TELECINCO TL5.M,
controllata del gruppo Mediaset (MS.MI: Quotazione) cede il 5,5%   dopo il
downgrade del titolo a "underperform" da parte di BofA Merrill,
nonostante un utile nel primo semestre in crescita del 73%.
 * Il gruppo finlandese NESTE OIL NES1V.HE, attivo nella
raffinazione del greggio, cede oltre 8%, dopo il brusco calo
degli utili registrato nel secondo trimestre, scesi a 5 milioni
di euro contro i 47 milioni del corrispondente periodo dello
scorso anno. 
 STATOIL (STL.OL: Quotazione) cede il 3,3% dopo che il gruppo energetico
norvegese ha comunicato  i risultati del secondo trimestre,
inferiori alle attese, a detta degli analisti, a causa dei bassi
prezzi del gas e del greggio.
 Il distributore di auto britannico  INCHCAPE (INCH.L: Quotazione) sale
del 4,3% dopo  l'annuncio di utili superiori alle attese nel
primo semestre e la notizia che tornerà a pagare i dividendi.