BORSE EUROPA - Indici accelerano su attese stress test, dati Usa

giovedì 8 luglio 2010 16:14
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,40    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.661,73    +1,04%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.015,04    +0,90%    1.045,76 
Stoxx banche             206,33    +1,59%      221,27 
Stoxx oil&gas            286,31    +1,29%      330,54 
Stoxx tech               193,76    +0,26%      184,35
----------------------------------------------------------------
 PARIGI, 8 luglio (Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo
per il terzo giorno consecutivo accelerando nel pomeriggio con
gli investitori che scommettono sulle banche man mano che
emergono dettagli sugli stress test. 
 Nessuna reazione particolare alle decisioni - ampiamente
attese - di Bce e Bank of England di lascia i tassi di
riferimento invariati. 
 Il Cebs, il comitato delle authority bancarie europee che
sta conducendo gli stress test, ha dichiarato che sono coinvolte
91 banche senza dare troppi dettagli sui parametri utilizzati.
 "Quando il mercato è in ipervenduto e stai facendo fronte a
un evento su cui non hai certezze è saggio acquistare così
realizzi un buon profitto", spiega Philippe Gijsels di BNP
Paribas. 
 Un altro driver positivo è arrivato nel pomeriggio da alcuni
dati Usa quali i sussidi di disoccupazione settimanali e le
vendite delle catene di distribuzione retail. 
 L'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale dello 0,81%, lo
l'Eurostoxx 50 .STOXX50E dello 0,93%. Rialzi tra lo 0,5% e
l'1,5% per Londra .FTSE, Francoforte .GDAXI e Parigi
.FCHI.
 Tra i titoli in evidenza:
 * Bancari protagonisti degli acquisti con rialzi consistenti
per DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione), DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) e Natixis
(CNAT.PA: Quotazione). 
 * L'approdo della Spagna alla sua prima storica finale dei
Mondiali di Calcio fa volare TELECINCO (TL5.MC: Quotazione) che ha comprato
i diritti tv in chiaro della manifestazione. 
 * Deboli le auto tedesche, in particolare DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione)
e BMW (BMWG.DE: Quotazione) dopo essere state oggetto di un downgrade di
Nomura rispettivamente a 'reduce' e a 'neutral'. Le case
francesi invece - RENAULT (RENA.PA: Quotazione) e PEUGEOT (PEUP.PA: Quotazione) -
promosse a 'buy' salgono tra il 2 e il 3%. 
 * La britannica SAINSBURY (SBRY.L: Quotazione) scivola dell'1,5% dopo
che il Ceo Justin King ha venduto azioni della società
raffreddando le speculazioni su un'imminente offerta da parte
del Qatar Investment Authority.