BORSE EUROPA - Indici positivi, bene banche, migliora sentiment

giovedì 8 luglio 2010 10:43
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,30    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.645,26    +0,41%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.011,04    +0,51%    1.045,76 
Stoxx banche             205,28    +1,07%      221,27 
Stoxx oil&gas            284,95    +0,81%      330,54 
Stoxx tech               193,67    +0,22%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 8 luglio (Reuters) - Le piazze europee avanzano per
la terza sessione consecutiva, sostenute dai finanziari e da un
miglioramento del sentiment degli investitori.
 Gli occhi restano comunque puntati sulla riunione del
consiglio della Bce (13,45), che secondo le attese dovrebbe
lasciare i tassi invariati, e della conferenza stampa di
Jean-Claude Trichet (14,30).
 "I titoli europei saliranno oggi, il Fondo monetario oggi ha
migliorato le sue stime sulla crescita e gli Usa ieri hanno
avuto una sessione bella solida. C'è la sensazione che i
risultati societari saranno migliori delle attese", ha detto
Stephen Pope, capo strategist per l'azionario globale a Cantor
Fitzgerald.
 Il sottoindice che raccoglie i titoli finanziari europei
 avanza dell'1,07%. Il settore beneficia dell'effetto
State Street (STT.N: Quotazione) e di Credit Suisse che ha alzato le banche
europee a benchmark dal 10% underweight, ma anche dello scarso
timore sull'impatto degli stress test di analisti e operatori
[Id:nLDE6670GP]. Solida performance anche per i minerari che
avanzano dell'1,3%.
 Intorno alle 10,30 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna lo 0,41%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE sale dell'1,11%, il Dax tedesco .GDAXI
dello 0,4% e il Cac 40 francese .FCHI dello 0,93%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra le banche europee segnano le performance migliori BANK
OF IRELAND (BKIR.L: Quotazione) su di oltre il 5%, LLOYDS (LLOY.L: Quotazione), DEXIA
(DEXI.BR: Quotazione), NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) tra il 2,7% e il 4,4%.
 * HSBC (HSBA.L: Quotazione) è piatta. Sky News riferisce che la più
grande banca europea sta muovendo i primi passi per valutare
un'offerta per la banca sudafricana Nedbank (NEDJ.J: Quotazione).
 * Il colosso dell'industria mineraria XSTRATA XTA.L avanza
del 3,2%. Panmure ha promosso il titolo della società a "hold"
da "sell".
 * Sul settore auto pesano i titoli tedeschi, con BMW
(BMWG.DE: Quotazione), DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione) e CONTINENTAL (CONG.DE: Quotazione) in calo
tra l'1,3% e l'1,8%. Nomura ha tagliato il rating dei primi due
titoli rispettivamente a "neutral" da "buy" e a "reduce" da
"neutral", perché nonostante fondamentali solidi il prezzo dei
titoli ha raggiunto il suo apice e sta già iniziando a calare,
mentre le società francesi avranno un andamento migliore. Nomura
ha quindi promosso RENAULT (RENA.PA: Quotazione) a "buy" da "neutral" e
alzato il target price di PEUGEOT (PEUP.PA: Quotazione) a 34 euro da 32,
rating invariato a "buy".
 * Il gruppo danese specializzato in trasporti marittimi
MOLLER-MAERSK (MAERSKb.CO: Quotazione) avanza del 3,9% dopo aver alzato la
sua guidance sugli utili per l'anno in corso, con le attività
della sua divisione container cresciute meglio delle attese.
 * Il produttore di chip ARM HOLDINGS ARM.L avanza del 2,9%
dopo che Panmure ha alzato le stime sugli utili del 4% per il
2010, dell'8% nel 2011 e tra il 15% e il 30% per gli anni
2012-2014, e il suo target price a 275 pence da 210. IMAGINATION
TECHNOLOGIES (IMG.L: Quotazione) avanza del 3,1% dopo l'upgrade di Panmure a
a "buy" da "hold" e traget price alzato a 330 pence da 270.
 * PORTUGAL TELECOM PTC.LS cede l'1,5%. La corte di
giustizia europea ha decretato che la golden share del governo
nell'operatore portoghese, con la quale ha posto il veto nella
cessione della quota nel brasiliano Vivo VIVO4.SA alla
spagnola Telefonica (TEF.MC: Quotazione), ha infranto le regole Ue sulla
libertà dei movimenti di capitale. Portugal Telecom ha già
annunciato che si adeguerà alla decisione.
 * Il titolo di BRITISH PETROELUM (BP.L: Quotazione) avanza di oltre il
2% dopo aver realizzato quasi il 4% ieri, dopo aver annunciato
di non aver intenzione di optare per un aumento di capitale.