BORSE EUROPA - Indici virano in rosso, minerari arretrano

giovedì 24 giugno 2010 09:46
 

                             indici              chiusura 
                           alle 9,40    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.697,58    -0,27%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.036,08    -0,38%    1.045,76 
Stoxx banche             203,86    -0,85%      221,27 
Stoxx oil&gas            289,91    -0,36%      330,54 
Stoxx tech               200,37    -0,50%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 24 giugno (Reuters) - Le piazze europee viaggiano in
territorio negativo dopo aver aperto in rialzo per le speranze
generate dal cambio di governo in Australia di un ammorbidimento
della tassa sulle minerarie.
 "Sembra che ci siano conferme che un qualsiasi piano di una
tassazione al 40% sulle risorse verrà diluita in modo
significativo. Il mercato è ancora in range e forse potrà
scambiare verso i livelli più alti", ha detto Bernard McAlinden,
investment strategist a Nbc Stockbrokers a Dublino
 I titoli legati alle materie prime  sono tra i
peggiori, in calo di circa l'1,44%. Male anche il settore
finanziario  che perde lo 0,85%.
 Intorno alle 9,40 l'indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
perde lo 0,27%. Sui singoli mercati il Ftse 100 britannico
.FTSE cala dello 0,25%, il Dax tedesco .GDAXI dello 0,27% e
il Cac 40 francese .FCHI dello 0,31%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra le mineraie quotate a Londra RIO TINTO (RIO.L: Quotazione),
KAZAKHMYS (KAZ.L: Quotazione), BHP BILLITON BHP.L, EURASIAN ENRC.L e
FRESNILLO (FRES.L: Quotazione) cedono tra l'1,2% e il 2%.
 * Tra le finanziarie, BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione), BANCO SANTANDER
(SAN.MC: Quotazione) e SOCIETE GENERALE (SOGN.PA: Quotazione) cedono tra l'1,2% e
l'1,8%.
 * ADIDAS ADSG.DE, produttrice tedesca di articoli
sportivi, cede oltre il 2,5%. Ieri la sua concorrente Nike
(NKE.N: Quotazione) ha riportato un utile netto per 521,9 milioni di dollari
dai 341,4 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente.
 * Il gruppo ingegneristico olandese IMTECH (IMUN.AS: Quotazione) ha
detto di aver comprato la svedese NEA per 102 milioni di euro
raddoppiando la sua presenza nei paesi nordici e di aver
pianificato un aumento di capitale con l'emissione fino a
8.324.898 nuove azioni ordinarie.