BORSE EUROPA - Indici in recupero dai minimi su minerari

mercoledì 23 giugno 2010 15:14
 

                             indici              chiusura 
                           alle 15,00    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.723,98    -0,80%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.047,22    -0,34%    1.045,76 
Stoxx banche             207,31    -1,02%     221,27 
Stoxx oil&gas            292,62    -0,14%      330,54 
Stoxx tech               202,69    +0,02%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 23 giugno (Reuters) - Le piazze europee hanno
recuperato gran parte delle perdite grazie al balzo dei titoli
minerari a seguito dell'annuncio di una conferenza stampa del
primo ministro australiano, Kevin Rudd, che sta attraversando
una fase turbolenta della propria leadership. 
 Gli investitori si mantengono comunque cauti in vista della
decisione del Fomc Fed sui tassi Usa e di commenti sull'economia
attesi alle 20,15 italiane. 
 Intorno alle 15,00 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 perde lo 0,15%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE cala dello 0,29%, il Dax tedesco .GDAXI
dello 0,24% e il Cac 40 francese .FCHI dello 0,60%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra le minerarie, segnano le perfomance peggiori XSTRATA
XTA.L, RIO TINTO (RIO.L: Quotazione), ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione), KAZAKHMYS
(KAZ.L: Quotazione) e VEDANTA (VED.L: Quotazione) in calo fino a poco fa tra il 2% e il
3% hanno quasi recuperato le perdite.
 * BP (BP.L: Quotazione) sale di quasi l'1%, prendendo una pausa da due
mesi di ribassi in cui ha perso circa la metà del suo valore a
seguito della fuoriuscita del petrolio nel golfo del Messico. Il
primo ministro inglese, David Cameron, dovrebbe discutere della
questione BP con il presidente degli Usa Barack Obama
nell'incontro atteso nel weekend.
 * Diverse banche sono negative quest'oggi: Credit Agricole
(CAGR.PA: Quotazione) in calo dell'1,1%, Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione) dell'1% e
Credit Suisse CSGN.VX dell'1,2%. Per contro Lloyds Banking
Group (LLOY.L: Quotazione) sale del 3,3%.
 * Il colosso dell'aeronautica EADS EAD.PA positivo in
controtendenza rispetto al Cac francese, con la società che ha
annunciato di puntare a quasi un raddoppio della capacità di
produzione nello stabilimento cinese di Tianjin, producendo 48
apparecchi A320.
 * LUFTHANSA (LHAG.DE: Quotazione) segna un rialzo del 3,6% dopo che Citi
ha alzato il target price a 19 euro da 15,20, specificando che
le previsioni sugli utili sono sostanzialmente invariate anche a
fronte dei 200 milioni di perdite per l'eruzione del vulcano
islandese, con una buona attività sul cargo e sul lungo raggio.
 * CABLE & COMMUNICATIONS WORLDWIDE CWP.L avanza dell'1%,
dopo che Credit Suisse ha iniziato la copertura del titolo con
un rating "outperform" e 120 pence come target price,
specificando di aspettarsi nei prossimi anni dalla società utili
solidi e una crescita dei flussi di cassa.
 * Il gruppo di costruzioni olandese ORANJEWOUD (ORANW.AS: Quotazione)
arretra dell'1,5%, dopo che Ing ha detto che le trattative della
società per acquisire la società di costruzioni Strukton
potrebbe innescare una controreazione da parte delle concorrenti
BALLAST NEDAM BALNc.AS e HEIJMANS (HEIJ.AS: Quotazione), rispettivamente
segnano +0,8% e -1,5%.