BORSE EUROPA - Indici in rialzo rassicurati da asta spagnola

giovedì 17 giugno 2010 15:54
 

                             indici              chiusura 
                           alle 15,40   var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.732,89    +0,52%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.042,93    +0,35%    1.045,76 
Stoxx banche             204,81    +0,95%      221,27 
Stoxx oil&gas            296,44    +0,71%      330,54 
Stoxx tech               202,16    +0,42%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 17 giugno (Reuters) - Le borse europee si muovono al
rialzo per la settima settimana consecutiva, la serie più lunga
degli ultimi 11 mesi, complice la robusta domanda registrata
dall'asta di titoli di stato spagnoli che ha rafforzato la
fiducia del mercato nelle prospettive economiche della zona
euro.
 A rasserenare il tono contribuisce anche l'ok arrivato
finalmente dalla Germania alla pubblicazione degli "stress test"
bancari, con i dettagli dello stato di salute degli istituti
locali, dopo che Francia e Spagna si sono espresse a favore
dell'iniziativa.
 Anche Wall Street è partita con il segno positivo ma
l'ottimismo è frenato dall'inattesa crescita delle domande di
sussidi di disoccupazione.
 Intorno alle 15,50 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna lo 0,35%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE sale dello 0,5%, il Dax tedesco .GDAXI
dello 0,36% e il Cac 40 francese .FCHI dello 0,41%.
 L'indice benchmark europeo, penalizzato da aprile dai timori
per il debito sovrano della zona euro, è salito del 6,8% in
sette sedute e adesso è positivo sull'anno.
 Il settore bancario è tra i più premiati dal denaro, con
Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) e Societe Generale (SOGN.PA: Quotazione) in
rialzo del 3% circa. Nonostante i guadagni odierni lo Stoxx
Europe 600 delle banche  quest'anno è ancora in calo del
7%, uno dei comparti peggiori.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * BRITISH PETROLEUM (BP.L: Quotazione) avanza di oltre il 7% dopo aver
dato il suo assenso alla creazione di un fondo da 20 miliardi di
dollari per compensare i danni ambientali nel Golfo del Messico
e alla sospensione del dividendo, eliminando le incertezze su
cedola e dimensioni del fondo.
 * Tra i bancari SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) mette a segno un
progresso del 2,5%. Secondo una fonte governativa spagnola
l'istituto, numero uno del paese, ha per ora il rating migliore
negli stress test europei.
 * La utility tedesca RWE (RWEG.DE: Quotazione) cede lo 0,8% dopo che
Goldman Sachs ha aggiunto il titolo alla lista "Pan Europe
Conviction Sell". 
  * Un upgrade di RBS è invece alla base del rialzo dell'1,5%
di RECKITT BENCKISER (RB.L: Quotazione). Il broker ha promosso il gruppo del
largo consumo a "buy" da "hold".
 * La società francese specializzata in prodotti chimici
RHODIA RHA.PA balza di quasi il 5%, dopo aver annunciato ieri
sera l'acquisizione della chinese Feixiang Chemicals per 397
miliardi di euro.