BORSE EUROPA - Indici accelerano dopo balzo apertura Wall Street

giovedì 10 giugno 2010 16:25
 

 LONDRA, 10 giugno (Reuters) -  L'azionario europeo allunga
il passo nel pomeriggio, dopo l'apertura baldanzosa di Wall
Street. In grande evidenza i titoli del comparto minerario,
lanciati da voci di stampa secondo cui il governo australiano
sarebbe intenzionato ad alleggerire il peso della discussa tassa
sul settore.
 "Il governo di Kevin Rudd annuncerà grossi cambiamenti alla
bozza di imposta sui superprofitti del settore minerario oggi o
domani", scrive sul proprio sito l'Herald Sun in un articolo
datato 11 giugno. Tra queste modifiche, un incremento della
soglia oltre la quale si applica il prelievo al 40%. Lo scopo,
prosegue il giornale, sarebbe "spaccare l'industria in modo da
ottenere sufficiente consenso per andare ad elezioni
anticipate".
 Anglo American (AAL.L: Quotazione), BHP Billiton (BLT.L: Quotazione) e Rio Tinto
(RIO.L: Quotazione) salgono con rialzi intorno ai quattro punti percentuali.
 Amplia il rialzo al 2,3% la farmaceutica svizzera Novartis
NOVN.VX, che attende l'approvazione della Food and Drug
Administration degli Stati Uniti del farmaco Gilena per il
trattamento della sclerosi multipla.
 Tornano ad aumentare invece le perdite di British Petroleum
(BP.L: Quotazione), che cede quasi il 6%. Il gruppo britannico ha ormai
quasi dimezzato il proprio valore ed è stata superato, in
termini di capitalizzazione di borsa, dalla francese Total
(TOTF.PA: Quotazione).
 Intorno alle 16,20 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna l'1,53%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE sale dello 0,88%, il Dax tedesco .GDAXI
dell'1,27% e il Cac 40 francese .FCHI del 2,05%.