BORSE EUROPA - Indici restano deboli, male banche e automotive

mercoledì 2 giugno 2010 16:18
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,15    var.         2009 
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.580,78    -0,99%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3        996,32    -0,65%    1.045,76 
Stoxx banche             191,05    -1,58%      221,27 
Stoxx oil&gas            291,27    -1,68%      330,54 
Stoxx tech               197,12    -0,12%      184,35 
-------------------------------------------------------------
 MILANO, 2 giugno (Reuters) - Le borse europee proseguono
deboli, ma sopra i minimi, dopo l'avvio positivo di Wall Street.
 Rimangono in rosso i settori finanziari e i ciclici
industriali.
 Attorno alle 16,15 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 cede lo 0,6% circa. Sui singoli mercati, il Ftse
britannico .FTSE perde lo 0,8% circa, il Dax tedesco .GDAXI
lo 0,5% circa e il Cac 40 francese .FCHI lo 0,8% circa.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Male i comparti ciclici. L'automotive  vede
arrancare le case tedesche DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione), VOLKSWAGEN
(VOWG_p.DE: Quotazione) e PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione): a maggio, le immatricolazioni
in Germania sono scese del 34%.
 * Pesanti le banche , che continuano a risentire dei
timori che la crisi del debito stia contagiando la finanza.
Soffrono anche le assicurazioni : la francese AXA
(AXAF.PA: Quotazione) è in netto calo dopo che Cheuvreux l'ha cancellata
dalla 'selected list'.
 * In calo i titoli legati alle materie prime  e alle
costruzioni , mentre la chimica  vede BASF
BASF.DE lasciare sul terreno circa mezzo punto percentuale
dopo aver annunciato i target di medio termine.
 * Negative le conglomerate , ma la svizzera SULZER
(SUN.S: Quotazione) balza dopo aver annunciato l'acquisizione di Dowding &
Mills per 127,5 milioni di sterline.
 * Segno più per i settori difensivi del food & beverage
 e dello healthcare . Nel primo paniere, TATE &
LYLE (TATE.L: Quotazione) corre dopo che Rbs ne ha alzato il rating.
 * Media  in ribasso, con AEGIS AEGS.L pesante dopo
che Deutsche Bank ne ha tagliato la valutazione.
 * Petroliferi  zavorrati dalla solita BRITISH
PETROLEUM (BP.L: Quotazione).
 * Poco mossi il lusso  e il retail , con il
primo comparto che registra la corsa di RICHEMONT CFR.VX dopo
che Evolution Securities ne ha migliorato il giudizio. Piatti
anche i tecnologici .
 * Tlc  deboli, con VODAFONE (VOD.L: Quotazione) depressa dopo
che, ieri, è stata annunciata la chiusura senza risultati dei
negoziati con Telecom Egypt (ETEL.CA: Quotazione) per cedere al gruppo
egiziano un ulteriore quota della divisione locale della società
britannica, in cui Telecom Egypt già partecipa al 45%.
 * Positivo il paniere legato ai viaggi e al tempo libero
, mentre le utilities  scendono.