BORSE EUROPA -Indici positivi con auto e tech,finanziari al palo

lunedì 31 maggio 2010 16:39
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,20    var.         2009 
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.614,10    +0,04%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.001,44    +0,37%    1.045,76 
Stoxx banche             194,34    +0,13%      221,27 
Stoxx oil&gas            303,12    -0,05%      330,54 
Stoxx tech               196,79    +1,05%      184,35 
-------------------------------------------------------------
 LONDRA, 31 maggio (Reuters) - Le borse europee proseguono
complessivamente positive, in una giornata segnata dalla
chiusura per festività di Wall Street e Londra.
 Attorno alle 16,20 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 guadagna lo 0,4% circa. Sui singoli mercati, il Dax
tedesco .GDAXI sale dello 0,6% circa, mentre il Cac 40
francese .FCHI perde lo 0,1% circa.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tonico l'automotive , con DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione) in
evidenza grazie ad incrementi dei target price varati da Exane,
Natixis e Commerzbank.
 * Poco mosse le banche , frenate dalla debolezza
delle greche, così come le assicurazioni .
 * Spunti contenuti per i settori legati alle materie prime
 e alle costruzioni . Il paniere delle costruzioni
vede la spagnola SACYR VALLEHERMOSO SVO.MC correre dopo aver
raggiunto un accordo con i creditori sul debito della divisione
real estate.
 * Bene i comparti tradizionalmente difensivi della chimica
, del food & beverage  e dello healthcare ,
mentre nel paniere delle conglomerate  spicca la corsa
della svedese TRELLEBORG (TRELb.ST: Quotazione), che ha raggiunto un accordo
per cedere una delle sue divisioni di prodotti automotive alla
tedesca Industriekapital.
 * Positivi i media , con la finlandese SANOMA OYJ
(SAA1V.HE: Quotazione) in evidenza grazie all'annuncio della vendita della
divisione Welho (tv via cavo e banda larga).
 * Petroliferi  zavorrati da BRITISH PETROLEUM (BP.F: Quotazione)
- trattata a Francoforte -  pesante dopo il fallimento del
tentativo, battezzato "Top Kill", di bloccare la fuoriuscita di
petrolio nel Golfo del Messico.
 * Nel comparto, la norvegese SEADRILL SDR.OL è debole dopo
aver annunciato di aver portato al 50,1% la quota nella
controllata Scorpion Offshore e di voler presentare un'offerta
di 40,50 corone norvegesi per ogni azione.
 * Tecnologici  tonici, mentre le tlc  sono
appesantite da TELEFONICA (TEF.MC: Quotazione), in calo dopo aver
minacciato, secondo quanto scrive Diario Economico, di spingere
per un cambio del management di PORTUGAL TELECOM PTC.LS
(positiva), se il gruppo portoghese non accetterà di cedere a
Telefonica la quota nella brasiliana Vivo VIVO4.SA.