BORSE EUROPA - Indici in buon rialzo, bene banche e petroliferi

giovedì 27 maggio 2010 15:48
 

                             indici              chiusura 
                          alle 15,35   var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.592,36    +2,46%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3        993,53    +2,20%    1.045,76 
Stoxx banche             194,31    +2,46%      221,27 
Stoxx oil&gas            305,48    +2,49%      330,54 
Stoxx tech               194,44    +1,29%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 27 maggio (Reuters) - Le borse europee proseguono
forti nel primo pomeriggio, con gli umori del mercato
rasserenati dalla smentita cinese alle indiscrezioni di una
revisione degli investimenti del paese nel debito della zona
euro.
 A dare slancio ai listini del vecchio continente
contribuisce anche l'avvio decisamente positivo di Wall Street.
 "I mercati azionari sono stati fortemente ipervenduti nelle
ultime settimane. I dati economici globali appaiono ancora tutti
buoni", commenta Jim Wood-Smith di Williams de Broe.
 Intorno alle 15,35 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 sale
di oltre il 2% estendendo il rally della vigilia. Sui singoli
mercati il Ftse 100 britannico .FTSE guadagna il 2%, il Dax
tedesco .GDAXI il 2,3% e il Cac 40 francese .FCHI il 2,2%.
 A livello settoriale i bancari sono ben comprati ed
estendono i decisi progressi di ieri. I petroliferi beneficiano
del rialzo del greggio, salito sopra i 73 dollari al barile, e i
minerari sono sostenuti dall'aumento delle quotazioni delle
materie prime.
 
 Tra i titoli in evidenza: 
 * PRUDENTIAL (PRU.L: Quotazione) balza di oltre il 5% su voci di mercato
secondo cui l'offerta da 35,5 miliardi di dollari sulle attività
asiatiche di AIG (AIG.N: Quotazione) potrebbe essere annullata. Una fonte
vicina all'operazione, tuttavia, ha detto che non ci sono stati
cambiamenti alla proposta e che la compagnia assicurativa sta
procedendo come da piani.
 * Sempre nel settore la belga AGEAS (AGES.BR: Quotazione) mette a segno
un +10% dopo aver tagliato la sua esposizione al debito
governativo del Sud Europa di 4,8 miliardi di euro.
 * Il fondo hedge MAN GROUP (EMG.L: Quotazione) avanza di quasi l'8%
sulla scia di utili annuali più forti delle attese e ha detto
che per quanto riguarda la flessione del valore degli asset il
peggio dovrebbe essere alle spalle.
 * Rialzo vicino al 4% per ALLIANCE PHARMA (ALAPH.L: Quotazione) dopo
l'annuncio che nei primi quattro mesi del 2010 la società
farmaceutica sta andando meglio delle sue previsioni.
 * Sul fronte negativo la catena di abbigliamento sportivo
britannica JJB SPORTS JJB.L lascia sul terreno più del 12%
sulla scia di perdite annuali in aumento e l'annuncio che la
rirpesa non sarà né veloce né facile.
 * RICHEMONT CFR.VX perde circa il 2% alla borsa di Zurigo
dopo i risultati annuali che vedono i profitti dalle operazioni
continue in calo del 18% a 603 milioni di euro a fronte di stime
Reuters pari a 709 milioni. 
 * Balza di oltre il 7% PORTUGAL TELECOM PTC.LS a Lisbona
sulle attese di un rastrellamento da parte del miliardario
messicano Carlos Slim, per bloccare un possibile takeover di
Telefonica (TEF.MC: Quotazione).