BORSE EUROPA - Poco mosse, pesano timori zona euro,bene minerari

lunedì 24 maggio 2010 16:20
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,00    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.323,20    -0,14%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3        969,15    -0,07%    1.045,76 
Stoxx banche             192,22    -0,43%      221,27 
Stoxx oil&gas            294,91    -1,08%      330,54 
Stoxx tech               190,80    +0,32%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 24 maggio (Reuters) - Le piazze europee sono poco
mosse, da un lato sostenute dai minerari, in deciso rialzo
grazie all'affievolirsi dei timori per una eventuale stretta
monetaria cinese, ma dall'altro frenate dalle preoccupazioni per
i problemi del debito e per la crescita dei paesi della zona
euro.
 Pesa inoltre il commissariamento della banca spagnola
CajaSur da parte della Banca di Spagna, visto come segnale della
debolezza del sistema bancario di alcuni paesi.
 Anche il progetto annunciato dal ministro delle Finanze
britannico George Osborne e dal ministro del Tesoro David Laws
di tagliare la spesa pubblica di 9 miliardi di dollari, ha
influito negativamente sugli investitori.
 L'apertura negativa di Wall Street non ha avuto conseguenze
particolari sull'andamento delle piazze europee.
 Intorno alle 16,00, l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 cede
lo 0,07%, dopo aver registrato un calo complessivo dell'8% nelle
tre sedute precedenti. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE lascia sul terreno lo 0,39%, il Dax tedesco
.GDAXI l'1% e il Cac 40 francese .FCHI lo 0,37%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Deboli i bancari ,  che cedono lo 0,4% dopo essere
partiti con un punto percentuale di rialzo. Le banche spagnole,
tra cui BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) a -1,3% e BBVA (BBVA.MC: Quotazione) a
-1,8%, pagano la decisione della Banca di Spagna di
commissariare la cassa di risparmio CajaSur e le possibili
ripercussioni sul sistema finanziario del paese.
 * ELEMENTIS (ELM.L: Quotazione) sale di circa il 10% dopo aver
annunciato di aspettarsi utili annuali molto al di sopra di
quanto previsto in precedenza, grazie alla robusta domanda
registrata.
 * THOMAS COOK (TCG.L: Quotazione) sale di quasi l'1%. Gli analisti
citano come ragione lo sciopero di  British Airways BAY.L, che
avvantaggia l'operatore con lo spostamento delle prenotazioni.
La tensione sindacale non deprime BRITISH AIRWAYS BAY.L, che
sale del 0,3%.
 * Il settore minerario  è tra i migliori (+1,2%). RIO
TINTO (RIO.L: Quotazione) segna oltre l'1,6% di rialzo, seguito a breve
distanza da AURUBIUS (NAFG.DE: Quotazione),  ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione) E XTRATA
XTA.L.
 *