BORSE EUROPA - Indici faticano a seguire rialzi Asia, Usa

lunedì 24 maggio 2010 10:21
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,05    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.567,95    -0,24%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3        974,72    +0,49%    1.045,76 
Stoxx banche             192,88    -0,08%      221,27 
Stoxx oil&gas            299,00    +0,29%      330,54 
Stoxx tech               191,68    +0,78%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 24 maggio (Reuters) - Le piazze europee provano con
fatica a ripartire dopo il lungo scivolone della scorsa
settimana, cercando spunto nel rimbalzo con cui Wall Street
venerdì sera e i mercati asiatici stamane sembrano aver messo da
parte il timore che la crisi del debito nella zona euro potesse
evolvere in un brusco stop alla crescita. L'andamento rimane
comunque incerto e misto fra le varie piazze continentali.
 Intorno alle 10,05 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna lo 0,49%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE sale dello 0,3%, il Dax tedesco .GDAXI cede
lo 0,1% e il Cac 40 francese .FCHI sale dello 0,8%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Azzerano i guadagni i bancari , partiti con un
punto percentuale di rialzo. Bene la Francia con PARIBAS
(BNPP.PA: Quotazione), CREDIT AGRICOLE (CAGR.MI: Quotazione) e SOCIETE GENERALE
SOGN.MI intorno al +1%, stesso rialzo per DEUTSCHE BANK
(DBKGn.DE: Quotazione), il cui Cfo Stefan Krause ha detto in un'intervista
di voler remunerare di più i soci in futuro.
 Deboli invece le britanniche BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) e LLOYDS
LLOY., mentre le banche spagnole, tra cui BANCO SANTANDER
(SAN.MC: Quotazione) a -0,3% e BBVA (BBVA.MC: Quotazione) a -1%, pagano la scossa
trasmessa al settore dalla decisione della Banca di Spagna di
sabato di commissariare la cassa di risparmio CajaSur.
 * Contrastata l'auto , con RENAULT (RENA.PA: Quotazione) a +1%
sull'annuncio dell'avvio della produzione indiana di Micra,
marchio dalla partner Nissan, nello stabilimento che le due
compagnie hanno a Chennai. Salgono intorno all'1% anche
VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione) e PEUGEOT CITROEN (PEUP.PA: Quotazione). Cede invece
l'1% DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione).
 * Tra i settori tonici il retail  a +1,3% con CASINO
(CASP.PA: Quotazione) a +1,4%, CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) a +1%, SAINSBURY (SBRY.L: Quotazione)
a +1,5% e METRO (MEOG.DE: Quotazione) a +1%. Balza a +5% il rivenditore di
telefonica britannico CARPHONE WAREHOUSE CPW.L.
 * La paventata stretta fiscale del governo australiano non
sembra colpire i minerari, con RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) che segna oltre
il 2% di rialzo e guadagni tra lo 0,5 e l'1% per ANGLO AMERICAN
(AAL.L: Quotazione), ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione), ANTOFAGASTA (ANTO.L: Quotazione).
 * La tensione sindacale e gli scioperi in arrivo non
deprimono BRITISH AIRWAYS BAY.L, che sale di oltre l'1%.