BORSE EUROPA - Indici in rialzo, si allentano timori debito

martedì 18 maggio 2010 16:46
 

                             indici              chiusura 
                           alle 16,20    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.702,308   +2,30%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.023,82    +1,52%    1.045,76 
Stoxx banche             203,34    +2,45%      221,27 
Stoxx oil&gas            316,10    +1,30%      330,54 
Stoxx tech               200,85    +0,70%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 18 maggio (Reuters) - Le piazze europee viaggiano in
territorio positivo, dopo che i ministri delle Finanze della
zona euro hanno detto che a breve saranno resi noti i dettagli
del piano di aiuti per la crisi greca.
 Jean-Claude Juncker, primo ministro del Lussemburgo e
presidente dell'incontro, ha detto che si tratta di questioni
tecniche e che i ministri sperano di chiudere venerdì quando
torneranno a Bruxelles per discutere questioni di politica di
lungo periodo.
 "Vedrei questi rialzi, più come un momento di pausa che come
l'inizio di un trend al rialzo. Il mercato ha di sicuro
realizzato che i problemi europei sono piuttosto gravi", dice
Philippe Gijsels, capo della ricerca di BNP Paribas Fortis
Global Markets a Bruxelles.
 Intorno alle 16,20 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna il 2,3%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra le banche BARCLAYS (BARC.L: Quotazione), HSBC (HSBA.L: Quotazione), SOCIETE
GENERALE (SOGN.PA: Quotazione), BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) e DEUTSCHE BANK
(DBKGn.DE: Quotazione) segnano un rialzo dell'1,5-5,5%.
 * VALLOUREC (VLLP.PA: Quotazione) +4,3%, sostenuta da Goldman Sachs che
ha aumentato il target dopo i risultati diffusi la scorsa
settimane. Goldman ha ribadito il rating "conviction buy".
 * CARLSBERG (CARLb.CO: Quotazione) +4,5% dopo l'upgrade di Morgan
Stanley a "overweight" da "equal-weight", grazie anche a
previsioni di un aumento della domanda in Russia.
 * VODAFONE (VOD.L: Quotazione) sale dello 0,4% dopo i risultati. La
società ha chiuso l'anno fiscale 2009/2010 in linea con le
attese e ha migliorato la politica dei dividendi.
 * XSTRATA XTA.L e ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione) salgono di oltre
il 3%. Le attività presso la miniera cilena di rame, controllata
congiuntamente dalle due società e che produce il 3,3% del rame
da miniera al mondo, sono quasi tornate alla normalità dopo
essere state bloccate da uno sciopero di dieci giorni dei
subappaltatori.
 * Le pagine gialle britanniche YELL YELL.L perdono il 20%
dopo l'annuncio che AD e direttore finanziario si dimetteranno
l'anno prossimo. Non sono stati nominati successori.