BORSE EUROPA - Indici in rosso su timori impatto piani austerità

venerdì 14 maggio 2010 10:19
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,10    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.707,69    -2,04%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.033,88    -1,52%    1.045,76 
Stoxx banche             202,85    -3,11%      221,27 
Stoxx oil&gas            317,17    -1,74%      330,54 
Stoxx tech               202,41    -1,10%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 14 maggio (Reuters) - Le piazze europee viaggiano in
territorio negativo sulla scia delle perdite di Wall Street e
delle piazze asiatiche, per il persistere dei timori sullo stato
del debito di alcune economie della zona euro e che le misure di
austerità del Sud Europa rallenteranno la crescita.
 Gli investitori restano in attesa dei dati Usa sulle vendite
al dettaglio (ore 14.30) per avere indicazioni sulla salute
dell'economia.
 "Se i dati delle vendite al dettaglio Usa fossero deludenti,
il mercato potrebbe preoccuparsi per la domanda finale per un
po'", ha detto Bernard McAlinden, investment strategist per Nbc
Stockbrokers a Dublino.
 Particolarmente pesante la performance delle banche, con
l'indice di settore  che cede il 3,11%.
 Intorno alle 10,10 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 perde l'1,52%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE cala dell'1,19%, il Dax tedesco .GDAXI
dello 0,62% e il Cac 40 francese .FCHI dell'1,93%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra le banche SOCIETE GENERALE (SOGN.DE: Quotazione), BANCO SANTANDER
(SAN.MC: Quotazione), BANCO POPULAR (POP.MC: Quotazione), DEXIA (DEXI.BR: Quotazione), NATIXIS
(CNAT.PA: Quotazione) cedono tra il 5% e il 6%.
 * L'assicuratrice IRISH LIFE & PERMANENT IPM.I cede il 3%.
Anche se la performance del gruppo è stata in linea con le
attese, il gruppo rimane fortemente capitalizzato, allo stesso
tempo la domanda sul ramo vita è mista, nel ramo banche e
prestiti è in calo e gli arretrati sui mutui sono in aumento.
 * Il colosso aerospaziale EADS EAD.PA è in rialzo del
3,70%. In linea con le attese nel primo trimestre l'Ebit
adjusted è sceso del 64% a 83 milioni di euro, l'utile netto è
sceso del 39% a 103 milioni e le vendite sono salite del 6% a
8,95 miliardi. Il direttore finanziario ha detto che il
programma A380 si sta stabilizzando e che il rafforzamento del
dollaro porterà a profitti dal 2012.
 * WOLSELEY (WOS.L: Quotazione) avanza di quasi l'8%. Il più grande
distributore al mondo di materiali da costruzione ha annunciato
di battere le attese di mercato dell'intero anno e di aver più
che raddoppiato il proprio utile operativo nel terzo trimestre
fiscale.
 * WARTSILA WRT1V.DE guadagna l'1,24%, dopo esser ebalzata
del 5% in apertura. La produttrice di motori finlandese ha
ricevuto un ordine di circa 200 milioni di euro, il più grande
della sua storia, dalla brasiliana Energética Suape II SA per la
costruzione di una centrale energetica.
 * RENISHAW (RSW.L: Quotazione) avanza di circa il 6%. La produttrice di
strumenti di misurazione ha presentato una trimestrale positiva,
con ricavi in aumento del 28% sul trimestre di riferimento e un
utile ante imposte dei 9 mesi precedenti a 15,5 milioni di
sterline a fronte dei 10,6 milioni dello stesso periodo
dell'anno scorso, oltre a vedere un miglioramento degli ordini.