BORSE EUROPA - Indici in rialzo grazie a buoni risultati

giovedì 13 maggio 2010 10:22
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,10    var.         2009 
----------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.782,55    +0,65%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.054,69    +0,58%    1.045,76 
Stoxx banche             211,40    +0,27%      221,27 
Stoxx oil&gas            324,63    +0,89%      330,54 
Stoxx tech               205,34    +0,16%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 13 maggio (Reuters) - Le piazze europee avanzano per
la seconda sessione consecutiva sulla scia dei buoni risultati
societari degli ultimi giorni che, assieme alle misure di
austerità che fanno sperare che la crisi debitoria della zona
euro possa essere contenuta, hanno tranquillizzato gli
investitori riportandoli sull'azionario.
 "I risultati che stiamo vedendo salle società sono stati
molto positivi e stanno facendo da forza motrice per i mercati
azionari", ha detto Henk Potts, equity strategist per Barclays
Wealth. 
 "I risultati hanno superato le attese dei mercati nel corso
degli ultimi tre mesi e gli analisti prevedono un outlook
decisamente migliore per il resto dell'anno", ha aggiunto.
 Oggi le piazze di Austria, Danimarca, Finlandia, Norvegia,
Svezia e Svizzera sono chiuse per la festività dell'Ascensione.
 Tutti gli indici di settore sono in rialzo, dai tecnologici
 che avanzano dello 0,15% ai costruttori di auto 
su dell'1,78%.
 Intorno alle 10,10 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 sale dello 0,58%. Sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE guadagna lo 0,71%, il Dax tedesco .GDAXI lo
0,82% e il Cac 40 francese .FCHI lo 0,61%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * SAP (SAPG.DE: Quotazione) cede il 2% circa. La società tedesca leader
del business software ha annunciato di voler comprare Sybase
SY.N per 5,8 miliardi di dollari.
 * Il titolo della farmaceutica francese NICOX (NCOX.PA: Quotazione)
collassa, arrivando a perdere oltre il 40%, dopo che il
regolatore americano Fda ha dato per ora parere negativo per la
commercializzazione del farmaco Naproxcinod contro l'artrite
fino a ulteriori dati. Decisione finale attesa il 23 luglio.
 * BRITISH TELECOM (BT.L: Quotazione), in rialzo di oltre l'8%, ha
battuto le aspettative di mercato annunciando una flessione del
2% dei ricavi a 20,9 miliardi nell'esercizio fiscale terminato
lo scorso marzo.
 * La farmaceutica inglese SHIRE (SHP.L: Quotazione) cede l'1,2% circa
dopo il downgrade di JP Morgan a "neutral" da "outperform".
 * SAINSBURY (SBRY.L: Quotazione) sale del 3,75%. La terza catena di
supermercati britannica ha visto nell'anno che chiude il 20
marzo l'utile ante imposte e depurato da altri fattori a 610
milioni di sterline a fronte di attese di 590-600 milioni.
 * La produttrice di tubi francese VALLOUREC (VLLP.PA: Quotazione)
guadagna il 5% circa, trascinando il Cac 40 e toccando i suoi
massimi dal settembre 2008, dopo aver annunciato un outlook
leggermente migliore per il primo semestre, nonostante un calo
delle vendite nel primo trimestre.
 * BINCKBANK (BINCK.AS: Quotazione), banca on line olandese, avanza del
7,25% trascinando la piazza di Amsterdam, dopo aver annunciato
una riduzione della sua esposizione sul debito irlandese e
spagnolo.
 * Il gruppo ingegneristico britannico KELLER (KLR.L: Quotazione) perde
oltre il 20% dopo aver annunciato che gli utili 2010 sranno
sensibilmente inferiori alle attese, danneggiati dalla debolezza
del mercato Usa.