BORSE EUROPA - Indici in rosso su timori Grecia, giù minerari

martedì 11 maggio 2010 09:59
 

                             indici              chiusura 
                           alle 9,50    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.712,33    -1,69%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.026,71    -1,13%    1.045,76 
Stoxx banche             208,90    -1,88%      221,27 
Stoxx oil&gas            316,77    -1,48%      330,54 
Stoxx tech               199,37    -1,12%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 11 maggio (Reuters) - Le piazze europee viaggiano in
territorio negativo per il persistere dei timori sulla capacità
della Grecia di ridurre il proprio deficit, dopo il rally di
ieri con i mercati che avevano accolto più che positivamente il
piano di aiuti per la zona euro deciso dall'Ecofin.
 Le peggiori performance si registrano nel paniere legato
alle materie prime  e in quello delle telecomunicazioni
, in calo entrambi di circa il 2%.
 Intorno alle 9,50 l'indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
perde l'1,69%. Sui singoli mercati il Ftse 100 britannico
.FTSE cala dell'1,01%, il Dax tedesco .GDAXI dello 0,95% e
il Cac 40 francese .FCHI dell'1,19%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * RIO TINTO (RIO.AX: Quotazione) (RIO.L: Quotazione) cede il 2,1%. La mineraria è
riuscita a risolvere il problema legato a un ostacolo ambientale
per poter espandere la capacità del porto di Cape Lambert, ma
sul progetto resta l'incertezza della nuova tassa sui minerari
che il governo australiano vuole introdurre dal 2012.
 * DEUTSCHE POST (DPWGn.DE: Quotazione) sale di oltre il 3%, dopo aver
diffuso una buona trimestrale, con un Ebit di 566 milioni di
euro a fornte di attese di 452 milioni di un sondaggio Reuters,
e aver migliorato l'outlook sul 2010.
 * PORTUGAL TELECOM PTC.LS avanza di quasi l'11% dopo aver
annunciato di aver ricevuto e rifiutato un'offerta da parte di
TELEFONICA (TEF.MC: Quotazione), in calo del 3% dopo aver lanciato un'Opa
ostile su Vivo VIVO4.SA, il più grande operatore di telefonia
mobile brasiliano.
 * EVS (EVSB.BR: Quotazione) perde circa il 5% dopo una trimestrale
deludente. La società di servizi televisivi ha registrato un
utile marginale inferiore alle attese nelle sue attività legate
alle Olimpiadi invernali.