BORSE EUROPA - Indici ancora in calo, rimbalzino banche

venerdì 7 maggio 2010 10:46
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,30    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.583,29    -1,08%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3        990,91    -1,56%    1.045,76 
Stoxx banche             193,86    +0,29%      221,27 
Stoxx oil&gas            311,90    -2,26%      330,54 
Stoxx tech               194,96    -3,18%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 7 maggio (Reuters) - Le piazze europee sono in calo,
dopo aver recuperato una parte delle perdite realizzate nelle
prime battute, con l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 sceso
sotto quota 1.000 punti per la prima volta da febbraio.
 A pesare è l'andamento negativo di Wall Street, con il Dow
Jones .DJI che ha chiuso giù del 3,2%, e la crisi debitoria
della zona euro che sta portando gli investitori a scaricare
l'azionario.
 "E' chiaro che la zona euro è in una situazione molto
difficile e non c'è una cura immediata", ha detto Tammo
Greetfeld, equity strategist per Unicredit. "Sembra che gli
investitori stranieri, in particolare dagli Stati Uniti, per la
prima volta ieri hanno realmento preso atto che alcuni dei
rischi legati alla zona euro potrebbero essere significativi".
 Unico settore in positivo è quello delle banche , che
avanza dello 0,29%. 
 Alle 10,30 l'indice europeo FTSEurofirst 300 perde l'1,56% a
990,91 punti. Sui singoli mercati il Ftse 100 britannico .FTSE
cala dello 0,29%, il Dax tedesco .GDAXI dello 0,83% e il Cac
40 francese .FCHI l'1,43%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) perde circa lo 0,35%, dopo
un minimo a oltre -2%. Nel primo trimestre 2010 i conti della
banca sono tornati a registrare un utile operativo di 713
milioni di sterline dal negativo del trimestre precedente, con
perdita pretasse di 21 milioni.
 * COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) sale del 3,7%. Credit Suisse ha
alzato il giudizio sulla banca a "outperform" da "underperform".
Ieri la banca ha presentato dei risultati superiori alle attese
e ha detto che potrebbe rivedere al rialzo l'outlook sull'anno.
 * HSBC (HSBA.L: Quotazione) avanza di oltre il 5%. Nel primo trimestre,
definito molto buono, la banca con utili pre tasse
"tranquillamente" superiori rispetto sia al primo che all'ultimo
trimestre 2009.
 * La francese VEOLIA (VIE.PA: Quotazione), leader nei servizi per
l'ambiente, energia e trasporti, perde il 2,3% dopo che nel
primo trimestre ha visto un lieve aumento degli utili ma un calo
delle vendite, soprattutto nella raccolta rifiuti.
 * NOKIA NOK1V.HE perde circa il 6%. Ieri all'assemblea
generale della leader nel segmento cellulari, l'Ad Olli-Pekka
Kallasvuo è stato criticato dai piccoli azionisti per la
gestione della società.
 * Il network televisivo inglese ITV (ITV.L: Quotazione) perde oltre il
5% sui deludenti dati della raccolta pubblicitaria, in rialzo
tendenziale dell'8% nel primo trimestre 2010, con gli analisti
che evidenziano come la cifra di riferimento dell'anno scorso
sia particolarmente bassa.