BORSE EUROPA-Indici deboli, banche e petroliferi sotto pressione

venerdì 30 aprile 2010 15:51
 

                              indici              chiusura 
                           alle 15,35    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.823,33    -0,17%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.063,96    -0,57%    1.045,76 
Stoxx banche             216,33    -0,90%      221,27 
Stoxx oil&gas            332,12    -1,41%      330,54 
Stoxx tech               209,40    +0,28%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 30 aprile (Reuters) - Le borse europee nel primo
pomeriggio si muovono all'insegna della debolezza, con le banche
in ritracciamento dopo la buona partenza per il prevalere della
cautela in attesa di dettagli sul pacchetto di aiuti alla
Grecia.
 Anche gli istituti ellenici  , dopo un avvio
sprint, cancellano quasi completamente i guadagni.
 All'incertezza contribuisce l'avvio poco mosso di Wall
Street dopo il dato del Pil del primo trimestre leggermente
sotto le attese.
 Intorno alle 15,35 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 arretra dello 0,6% circa. Sui singoli mercati il Ftse
100 britannico .FTSE cede lo 0,9%, il Dax tedesco .GDAXI un
più modesto 0,1% e il Cac 40 francese .FCHI lo 0,5%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
* Nel settore bancario spicca il -5,7% di BARCLAYS (BARC.L: Quotazione)
dopo l'annuncio dei risultati trimestrali giudicati deludenti,
in particolare per quanto riguarda Barclays Capital. 
 * TOTAL (TOTF.PA: Quotazione) è in ribasso del 3% circa dopo i risultati
del primo trimestre. La compagnia petrolifera francese ha
registrato un rialzo dell'utile netto 'adjusted' del 9% sullo
stesso periodo del 2009, in linea con le attese degli analisti
ma che delude se confrontato con le performance delle altre
major che in gran parte hanno battuto le previsioni.
 * Sempre tra i petroliferi, BP (BP.L: Quotazione) perde intorno al 4%
estendendo il calo del 6,5% della vigilia mentre dalla
piattaforma del Golfo del Messico il greggio continua a
riversarsi in mare.
 * TULLOW OIL (TLW.L: Quotazione) lascia sul terreno quasi il 3%
penalizzata dal downgrade di Deutsche Bank a "hold" da "buy". 
 * MICHELIN (MICP.PA: Quotazione) balza del 2,5% dopo avere detto ieri
che le vendite del primo trimestre sono cresciute e confermato
le attese sul raggiungimento dell'obiettivo di un free cash flow
positivo nell'anno. Natixis ha alzato il target a "buy" da
"add".