BORSE EUROPA - Indici negativi su cali banche, bene tech

mercoledì 21 aprile 2010 16:23
 

                             indici              chiusura 
                           alle 16,10    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.961,99    -0,73%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.099,87    -0,33%    1.045,76 
Stoxx banche             227,23    -0,98%      221,27 
Stoxx oil&gas            350,61    -0,21%      330,54 
Stoxx tech               222,64    +1,11%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 21 aprile (Reuters) - Le borse europee viaggiano in
territorio negativo negli scambi pomeridiani risentendo del peso
dei bancari sotto pressione per l'incertezza sui tempi e
dettagli per il pacchetto di aiuti per la Grecia mentre sono
partiti i colloqui con l'Fmi e la Ue sull'argomento.
 I listini non riescono a trovare sostegno dalle buone
prestazioni dei tecnologici sulla scia dei forti risultati
annunciati da Apple (AAPL.O: Quotazione) così come dall'apertura positiva di
Wall Street.
 "Il mercato sembra molto stanco oggi. Abbiamo avuto una
serie di buoni dati aziendali nelle ultime ventiquattro ore e il
mercato insiste sulla vendita dei bancari e titoli minerari",
commenta Manoj Ladwa, senior trader a ETX Capital. 
 Ulteriore pressione sui bancari arriva dai timori di nuove
tasse per i coprire i costi di eventuali salvataggi mentre sul
comparto permane il sentiment negativo derivante della vicenda
Goldma Sachs.
 Intorno alle 16,10 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 scende dello 0,33%. L'inglese Ftse 100 .FTSE
perde lo 0,7%, il tedesco Dax .GDAXI arretra di un frazionale
0,084%, mentre il francese Cac 40 .FCHI cede lo 0,74%.
    
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra le banche,  Barclays (BARC.L: Quotazione), HSBC (HSBA.L: Quotazione), Societe
Generale (SOGN.PA: Quotazione), BNP Paribas (BNPP.PA: Quotazione) registrano calo tra
l'1% e l'1,9%.
 * Le società di chip ARM ARM.L e INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione)
balzano del 4% e del 4,4% rispettivamente sulle voci di mercato
di possibili pretendenti di dimensioni più grandi e sui
risultati di Apple. Infineon, secondo voci di trader, potrebbe
essere al centro dell'interesse di Intel (INTC.O: Quotazione).
 * Rialzi nel settore della distribuzione alimentare dopo che
Goldman Sachs ha rivisto al rialzo il suo giudizio sul comparto
europeo a "neutral" da "cautious". TESCO (TSCO.L: Quotazione), WM Morrison
(MRW.L: Quotazione) J SAINSBURY (SBRY.L: Quotazione), METRO (MEOG.DE: Quotazione) sono in rialzo tra
e tra lo 0,6% e l'1,6%
 * LSE (LSE.L: Quotazione) (-2,3%) è tra i peggiori tra le blue chip
londinesi dopo un annuncio ai clienti di alcune modifiche alla
struttura delle tariffe che, secondo gli operatori, segnalerebbe
la necessità della società di recuperare business.