BORSE EUROPA - Indici deboli dopo avvio Wall Street

venerdì 16 aprile 2010 16:21
 

                            indici               chiusura 
                          alle 16,15     var.        2009 
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.995,84    -0,56%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.107,93    -0,39%    1.045,76 
Stoxx banche             233,97    -0,53%      221,27 
Stoxx oil&gas            349,73    -0,59%      330,54 
Stoxx tech               217,99    -1,40%      184,35 
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 16 aprile (Reuters) - Le borse europee si mantengono
in moderato ribasso dopo l'avvio debole di Wall Street.
 Le trimestrali di General Electric (GE.N: Quotazione) e Bank of America
(BAC.N: Quotazione) hanno fornito indicazioni positive, ma i titoli, a New
York, sono in ribasso. Sull'umore degli investitori pesano i
risultati deludenti di Google (GOOG.O: Quotazione).
 Attorno alle 16,15 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 cede lo 0,4% circa. Tra i singoli listini, il Ftse
100 londinese .FTSE perde lo 0,4% circa, il Dax di Francoforte
.GDAXI lo 0,4% e il Cac 40 di Parigi .FCHI lo 0,3%.
 Tra i titoli in evidenza: 
 * Tonico il paniere dell'automotive , trascinato da
VOLKSWAGEN (VOWG_p.DE: Quotazione): la casa tedesca sale di circa due punti
percentuali dopo aver detto di essere ottimista, sebbene il 2010
sarà un anno difficile.
 * Nel contesto di un settore bancario  debole, spicca
la corsa di ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione), dopo che BofA
Merrill Lynch ne ha alzato il target price, pronosticando che il
titolo possa raddoppiare nei prossimi due anni.
 * Pesanti le società minerarie . RIO TINTO (RIO.L: Quotazione)
cede circa due punti percentuali dopo che Ubs ne ha limato il
target price.
 * Segno più il comparto chimico , con RHODIA RHA.PA
che corre grazie ad un'intervista dell'amministratore delegato,
Jean-Pierre Clamadieu, che ha parlato di uscita dalla crisi.
 * Costruzioni  trascinate da LAFARGE LAFP.PA,
brillante sulla voce che il gruppo francese anticiperà i
risultati del primo trimestre.
 * Poco mossi i farmaceutici , ma LONZA LONN.VX
corre dopo che Credit Suisse's Private Banking Global Research
l'ha inserita nella lista degli speculative buy.
 * Male i tecnologici , con ERICSSON (ERICb.ST: Quotazione) in
rosso, sebbene Sony Ericsson, la joint venture nella telefonia
mobile con Sony, abbia archiviato il primo trimestre in utile
rispetto ad una previsione di perdita degli analisti.
 * Tlc  al palo, ma la norvegese TELENOR (TEL.OL: Quotazione)
corre con l'approssimarsi di una risoluzione pacifica del
conflitto giuridico con la russa Alfa.
 SKF (SKFb.ST: Quotazione) guadagna il 7% circa dopo aver pubblicato
risultati del primo trimestre sopra le attese.
 * Negativi i titoli delle compagnie aeree , che
risentono del blocco degli aeroporti a causa della nuvola di
cenere prodotta da un'eruzione vulcanica in Islanda. AIR FRANCE
(AIRF.PA: Quotazione), BRITISH AIRWAYS BAY.L e IBERIA IBLA.MC sono tutte
in rosso. In calo anche le compagnie di servizi aeroportuali,
come FRAPORT (FRAG.DE: Quotazione) e FERROVIAL FER1.MC.
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) brillante dopo aver registrato la
prima crescita trimestrale nelle vendite (a parità di punti
d'acquisto) degli ultimi 18 mesi e annunciato un buyback da 1,6
miliardi di euro.