BORSE EUROPA - Listini in calo, pesano minerari

venerdì 16 aprile 2010 10:30
 

                             indici              chiusura 
                           alle 10,15    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.005,29    -0,24%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.110,37    -0,17%    1.045,76 
Stoxx banche             234,79    -0,17%      221,27 
Stoxx oil&gas            350,11    -0,48%      330,54 
Stoxx tech               219,54    -0,72%      184,35

----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 15 aprile (Reuters) - Le borse europee hanno aperto
in calo, ritracciando dai massimi di quai 19 mesi toccati ieri,
con gli investitori in attesa delle trimestrali di Bank of
America (BAC.N: Quotazione) e General Electric (GE.N: Quotazione).
 Negativi il comparto minerario e petrolifero, penalizzati
dai deboli prezzi delle materie prime che risentono del
rafforzamento del dollaro. Guadagnano i produttori di auto.
 "Il mercato aveva registrato un forte rialzo e ora sta
perdendo gas con i risultati di Google (GOOG.O: Quotazione) GOOGa.F, a
mercato chiuso, che hanno deluso" spiega Bernard McAlinden,
analista di NCB Stockbrokers, aggiungendo che "oggi l'attenzione
è sui risultati di General Electric".
 Intorno alle 10,15 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 cede lo 0,17%. Tra i singoli listini, il Ftse 100
londinese .FTSE perde lo 0,2%, il Dax di Francoforte .GDAXI
lo 0,18%, il Cac 40 di Parigi .FCHI lo 0,24%.
 Tra i titoli in evidenza: 
 
 * SKF (SKFb.ST: Quotazione) guadagna oltre il 7% dopo aver pubblicato
risultati del primo trimestre sopra le attese.
 * GOOGLE (GOOG.O: Quotazione) GOOGa.F perde oltre il 4% sulla piazza
di Francoforte sulla scia di risultati che non hanno convinto
gli investitori, abituati a performance straordinarie. I conti
del primo trimestre hanno mostrato un balzo del 23% dei ricavi,
battendo le attese degli analisti. 
 * Sempre sulla piazza di Francoforte, ADVANCED MICRO DEVICES
AMD.N (AMD.F: Quotazione) cede quasi il 4,5%, colpita dalle prese di
profitto, dopo aver archiviato un primo trimestre con ricavi
 superiori alle previsioni degli analisti.
 * ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) guadagna oltre il 7%, dopo
che BofA Merrill Lynch ha alzato il target price e previsto che
il titolo potrebbe raddoppiare nei prossimi due anni.
 * Negativi i titoli delle compagnie aeree, che risentono del
blocco degli aeroporti a causa della nuvola di cenere prodotta
da un'eruzione vulcanica in Islanda. AIR FRANCE (AIRF.PA: Quotazione) e
BRITISH AIRWAYS BAY.L perdono oltre l'1,5%. LUFTHANSA
(LHAG.DE: Quotazione) perde l'1,4% dopo che anche Francoforte ha annunciato
la sospensione delle partenze. In calo anche le compagnie di
servizi aeroportuali come FRAPORT (FRAG.DE: Quotazione) e FERROVIAL
FER1.MC.
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) guadagna oltre il 3% dopo aver
registrato la prima crescita trimestrale nelle vendite ( a
parità di punti d'acquisto) degli ultimi 18 mesi e annunciato un
buyback da 1,6 miliardi di euro.
 * Nel proprio rapporto settimanale, Commerzbank vede
favoriti i titoli ciclici.