BORSE EUROPA - Indici in rialzo su scia banche, tech

mercoledì 14 aprile 2010 16:39
 

                             indici              chiusura  
                          alle 16,20     var        2009
 ---------------------------------------------------------------
 EuroStoxx50 .STOXX50E       3.005,74    +0,58%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.105,53    +0,63%    1.045,76
 Stoxx banche             231,95    +1,05%      221,27
 Stoxx oil&gas            347,51    +0,44%      330,54
 Stoxx tech               217,80    +1,20%      184,35
 ----------------------------------------------------------------     LONDRA, 14 aprile (Reuters) - Le piazze europee sono in
rialzo sui massimi da 18 mesi, guidate dai settori banche e high
tech, dopo i risultati positivi di JPMorgan Chase (JPM.N: Quotazione) e
Intel (INTC.O: Quotazione).
 "Le banche principali si muovono al rialzo", dice Stephen
Pope, equity strategist di Cantor Fitzgerald. "E' un segnale
molto positivo, i mercati sono sulla strada buona in queste
prime fasi della stagione delle trimestrali".
 "Abbiamo risultati di importanti società (tecnologiche) nei
prossimi due giorni, che determineranno la direzione del
mercato", dice Henk Potts, equity strategist di Barclays Wealth.
 Nel corso della settimana sono previsti anche i dati di
Google (GOOG.O: Quotazione), Bank of America (BAC.N: Quotazione) e General Electric
(GE.N: Quotazione).
 Intorno alle 16,20 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 avanza dello 0,58%. 
 
 Tra i titoli in evidenza:  
 * I titoli bancari hanno recuperato dopo i risultati che 
JPMorgan ha annunciato un utile trimestrale di 3,3 miliardi di
dollari da 2,1 miliardi. Bene UBS UBSN.VX, Banco Santander
(SAN.MC: Quotazione), Standard Chartered (STAN.L: Quotazione) e Intesa Sanpaolo
(ISP.MI: Quotazione).
 * Tra i tecnologici Infineon (IFXGn.DE: Quotazione), STMicroletronics
(STM.PA: Quotazione), Capgemini (CAPP.PA: Quotazione), Soitec (SOIT.PA: Quotazione), e ASMI
(ASMI.AS: Quotazione) mettono a segno rialzo tra il 3 e il 5%. BE
Semiconductor (BESI.AS: Quotazione) balza del 7%. 
 * Tra i minerari, Antofagasta (ANTO.L: Quotazione), BHP Billiton
BLT.T, Rio Tinto (RIO.L: Quotazione), AcelorMittal (ISPA.AS: Quotazione), il cui
target price è stato alzato da Deutsche Bank a 46 euro da 40, e
Xstrata XTA.L salgono dell'1-2%, dopo le perdite di ieri per i
risultati del colosso dell'alluminio Alcoa (AA.N: Quotazione).
 * Perde l'8% la produttrice di carbone ATH Resources
ATH.L, dopo che la società ha annunciato che le vendite
dell'intero anno saranno più basse delle attese a causa di un
ritardo in un progetto a Langton, Nottinghamshire. 
 * Associated British Foods (ABF.L: Quotazione), distribuzione alimentare, perde l'1,5% a seguito del downgrade di Deutsche Bank a "sell"
da "hold". La banca sostiene che Primark, marchio controllato da
ABF e traino della crescita dei profitti del gruppo, è
eccessivamente valutato dal mercato.