BORSE EUROPA - Indici ritracciano, pesa downgrade Portogallo

mercoledì 24 marzo 2010 16:13
 

                                indici               chiusura
                              alle 16,00      var.       2009
 ---------------------------------------------------------------
 EuroStoxx50 .STOXX50E       2.894,33    -0,56%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.071,08    -0,13%    1.045,76
 Stoxx banche             221,00    -0,35%      221,27
 Stoxx oil&gas            334,13    -0,26%      330,54
 Stoxx tech               212,87    +0,24%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA 24 marzo (Reuters) - Le borse europee sono deboli nel
pomeriggio arretrando dai guadagni della mattinata dopo la
notizia del downgrade Fitch sul debito sovrano del Portogallo.
 "La notizia di Fitch ha fatto girare il mercato. E' un fatto
che richiama l'attenzione alla realtà, spazzando via l'idea che
la situazione greca sia contenuta", ha detto Philippe Gijsels,
responsabile della ricerca a BNP Paribas Fortis Global Markets 
 I listini continentali risentono anche del debole andamento
di Wall Street dopo l'inatteso calo delle vendite di nuove case
in Usa nel mese di febbraio.
 Attorno alle 16,00 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 cede lo 0,13% Tra i singoli listini, il Ftse 100
londinese .FTSE sale di un frazionale 0,06%, il Dax di
Francoforte .GDAXI avanza dello 0,09%, mentre il CAC 40
parigino .FCHI perde lo 0,36%.
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) cede il 2,6% sulle speculazioni
secondo le quali nel corso della conference organizzata a Londra
da Morgan Stanley la banca spagnola avrebbe indicato target al
ribasso sul Brasile.
 Ribassi anche tra le altre banche dopo i guadgani della
prima parte della seduta: BBVA (BBVA.MC: Quotazione) perde l'1,6%, HSBC
(HSBA.L: Quotazione) lo 0,3%, CREDIT SUISSE CSGN.VX lo 0,28%.
 
 * Perdite tra i petroliferi, accentuate con la flessione del
greggio sulla scia dei dati sulle scorte Usa. TOTAL (TOTF.PA: Quotazione)
cede lo 0,5%, REPSOL (REP.MC: Quotazione) l'1,5%, CAIRN ENERGY (CNE.L: Quotazione) lo
0,1%.
 
 * DEUTSCHE BOERSE (DB1Gn.DE: Quotazione) sale del 4,35%. La società che
gestisce la Borsa di Francoforte ha annunciato un piano di
riduzione del personale del 3% e di trasferimento di posti di
lavoro fuori dalla Germania. Sono alcune delle misure di un più
generale piano di riduzione dei costi che dovrebbe garantire
risparmi per 150 milioni di euro entro il 2013.
 
 *  Rialzi tra i farmaceutici per il loro carattere
difensivo: NOVARTIS NOVN.VX sale dello 0,5%, GLAXOSMITHKLINE
(GSK.L: Quotazione) dell'1% e NOVO NORDISK (NOVOb.CO: Quotazione) del 2,4%