BORSE EUROPA - Indici peggiori dopo dati Usa, brilla Volkswagen

giovedì 11 marzo 2010 15:56
 

                              indici                 chiusura
                              alle  15,45     var.       2009
 ---------------------------------------------------------------
 EuroStoxx50 .STOXX50E       2.891,31    -0,62%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.054,23    -0,43%    1.045,76
 Stoxx banche             217,61    -0,92%      221,27
 Stoxx oil&gas            329,74    -0,38%      330,54
 Stoxx tech               205,64    -0,72%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 11 marzo (Reuters) - L'azionario europeo peggiora
nel pomeriggio dopo i dati sui sussidi di disoccupazione
settimanali Usa che mostrano una media sulle ultime quattro
settimane ai massimi da novembre. 
 I titoli finanziari sono quelli che soffrono maggiormente
insieme a quelli legati alle materie prime che si devono
confrontare con prezzi delle commodities più deboli con gli
investitori che temono una stretta monetaria in Cina a causa
dell'inflazione sui massimi di 16 mesi. 
 "I dati diffusi in Cina stanno alimentando timori che il
paese possa effettivamente intensificare il proprio
atteggiamento restrittivo sulla politica monetaria", spiega
Heino Ruland di Ruland Research. 
 Alle 15,30 italiane l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3
cede lo 0,35%, l'Eurostoxx 50 .STOXX50E lo 0,6%, lo Stoxx 600
.STOXX lo 0,31%. Tiene Francoforte .GDAXI, mentre Londra
.FTSE e Parigi .FCHI sono allineate al resto d'Europa.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione) è uno dei titoli più acquistati della
giornata dopo la conferma della guidance per il 2010 con ricavi
più alti. Sulla scia gli altri titoli del settore con lo stoxx
 in rialzo dello 0,87%. 
 * Sotto pressione le banche. HSBC (HSBA.L: Quotazione) in particolare ha
denunciato il furto da parte di un ex dipendente di informazione
su circa 15.000 conti correnti. 
 * Perdite intorno al 2% per alcuni minerari come ANGLO
AMERICAN (AAL.L: Quotazione), BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione) e RIO TINTO (RIO.L: Quotazione).
 * LAGARDERE (LAGA.PA: Quotazione) cede oltre il 7% dopo aver annunciato
risultati 2009 e un outlook che hanno deluso gli investitori.
 * OLD MUTUAL (OML.L: Quotazione) cede oltre il 2% dopo aver annunciato
che intende vendere il business vita e quotare una parte della
divisione di asset management negli Usa.