BORSE EUROPA - Indici in netto calo dopo avvio Wall Street

giovedì 25 febbraio 2010 15:49
 

                              indici                chiusura
                              alle 15,40      var       2009
 ---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    2.686,23    -1,78%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3        997,78    -1,57%    1.045,76
 DJ Stoxx banche          203,10    -1,46%      221,27
 DJ Stoxx oil&gas         311,87    -2,16%      330,54
 DJ stoxx tech            190,14    -1,55%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 25 febbraio (Reuters) - Le borse europee estendono
le perdite nel primo pomeriggio portandosi sui minimi di seduta.
A pesare sui mercati sono stati soprattutto i dati Usa che hanno
mostrato un'inattesa salita delle richieste di sussidi di
disoccupazione nell'ultima settimana, facendo partire anche Wall
Street in pesante ribasso.
 Sui listini del vecchio continente continuano a pesare anche
le preoccupazioni per un potenziale declassamento del merito di
credito della Grecia.
 A livello settoriale sono gli energetici e i minerari a
mostrare i cali più consistenti.
 Intorno alle 15,40 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede
circa l'1,6%. Sulle singole piazze il FTSE 100 di Londra .FTSE
perde l'1,23%, il DAX di Francoforte .GDAXI l'1,37% e il CAC
40 di Parigi .FCHI l'1,82%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) guadagna oltre il 3% dopo
aver ridotto nel 2009 la perdita operativa a 6,2 miliardi di
sterline dai 6,9 miliardi del 2008. Le sofferenze sono quasi
raddoppiate, ma secondo l'istituto avrebbero superato il picco.
Rbs ha detto che l'outlook per il 2010 è "cautamente
incoraggiante".
 * Cancella i guadagni della mattinata CREDIT AGRICOLE
(CAGR.PA: Quotazione), che oggi ha annunciato un utile del quarto trimestre
sotto le attese a causa delle perdite sul versante della Grecia,
ma ha parlato di un buon avvio per il 2010.
 * Il gruppo dell'aerospazio francese SAFRAN (SAF.PA: Quotazione) balza
di circa l'11% grazie a un utile operativo più forte del
previsto e alla previsione di moderati ulteriori guadagni
quest'anno.
 * BASF BASF.DE avanza del 2,4% dopo aver annunciato
risultati del quarto trimestre sopra le attese e aver stimato
una crescita sensibile dell'utile operativo nel 2010.
 * Mantiene il segno positivo ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione), che ha
archiviato l'ultimo trimestre del 2009 con un utile netto di
1,076 miliardi di euro contro la perdita di 3 miliardi dell'anno
precedente, ma sotto le attese di 1,17 miliardi. La società ha
però deciso di alzare il dividendo del 17%, portandolo a 4,10
euro per azione.