BORSE EUROPA - Indici in ribasso, in controtendenza i minerari

lunedì 22 febbraio 2010 10:27
 

                              indici                chiusura
                              alle 10,15      var       2009
 ---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    2.781,89    -0,43%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.022,52    -0,34%    1.045,76
 DJ Stoxx banche          207,42    -0,19%      221,27
 DJ Stoxx oil&gas         321,48    +0,02%      330,54
 DJ stoxx tech            194,10    -0,07%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 22 febbraio (Reuters) - Le borse europee si muovono
al ribasso dopo le prime battute intorno alla parità. 
 I titoli minerari sono in leggero rialzo, dopo un avvio
tonico sul rialzo dei prezzi del greggio e dei metalli. I
petroliferi sono piatti, mentre gli altri comparti, in
particolare i farmaceutici e le auto, sono negativi.
 Il petrolio viaggia intorno agli 80 dollari al barile, dopo
aver toccato il massimo delle ultime sei settimane. L'oro è
scambiato a 1.121 dollari l'oncia, dopo la chiusura a 1.117 di
venerdì.
 "Le borse asiatiche sono toniche e venerdì i listini Usa
hanno chiuso in rialzo, dando sostegno all'Europa. Ma L'Europa
non ha nessun motivo per salire ancora, considerando il buon
progresso della scorsa settimana", spiega Bernard McAlinden,
analista di NCB Stockbrokers. 
 "Ci potrebbe essere qualche miglioramento sulla Grecia. I
mercati le hanno dato il beneficio del dubbio sul fatto che
raggiungerà gli obiettivi previsti, ma è tutt'altro che scontato
e i mercati sono piuttosto volubili. Non direi che la questione
greca è archiviata", ha aggiunto. 
 Il settimanale tedesco Der Spiegel ha scritto che i paesi
dell'euro avrebbero messo a punto un piano di aiuti per la
Grecia per un ammontare complessivo di 20-25 miliardi.
 Alle 10,15 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede lo 0,34%.
Il FTSE 100 di Londra .FTSE è piatto, il DAX di Francoforte
.GDAXI cede lo 0,27% e il CAC 40 di Parigi .FCHI lo 0,3%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
  
 * Il comparto minerario è  positivo, con l'indice di settore
che guadagna lo 0,2% . RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) sale di circa
l'1,5% dopo aver annunciato l'avvio delle operazioni di
estrazione in una nuova miniera nella regione australiana di
Pilbara, valutata 901 milioni di dollari. La produzione dovrebbe
essere di 20 milioni di tonnellate l'anno.
 * GLAXOSMITHKLINE (GSK.L: Quotazione) cede l'1,3% dopo che il Senato Usa
ha pubblicato un rapporto che lega il farmaco contro il diabete
Avandia all'aumento del rischio cardiovascolare e ha rivelato
che due supervisori dell'ente regolatore dei farmaci Usa hanno
raccomandato il suo ritiro dal mercato.
 * ALCATEL-LUCENT ALUA.PA guadagna quasi il 4% dopo che
Bofa Merrill Lynch l'ha inserita nella sua "list of recommended
buys".
 * BILGFINGER BERGER (GBFG.DE: Quotazione) perde il 3,1% dopo che ai
problemi legati alla costruzione della metropolitana di Colonia
si sono sommati quelli sulla linea ICE tra Norimberga e Monaco.
 * LUFTHANSA (LHAG.DE: Quotazione) perde quasi l'1,7% dopo che i piloti
hanno iniziato il quarto giorno di sciopero, dopo il fallimento
un compromesso dell'ultim'ora.