BORSE EUROPA - Indici positivi, corre Barclays dopo dati forti

martedì 16 febbraio 2010 09:48
 

                              indici                chiusura
                              alle 9,45      var       2009
 ---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    2.709,37    +1,00%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3        999,81    +0,81%    1.045,76
 DJ Stoxx banche          201,56    +1,67%      221,27
 DJ Stoxx oil&gas         319,48    +0,89%      330,54
 DJ stoxx tech            187,76    +0,99%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 16 febbraio (Reuters) - Le Borse europee partono in
rialzo corroborate dai risultati positivi di Barclays (BARC.L: Quotazione),
mentre i petroliferi tirano la volata sul balzo dei prezzi del
greggio. 
 Attorno alle 9,35 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 è in
rialzo dello 0,81, dopo avere varcato la soglia dei 1.000 punti
per la prima volta da circa due settimane.
 Sui singoli mercati il FTSE 100 .FTSE avanza dell'1,07%,
il DAX .GDAXI dell'1,1% il CAC 40 .FCHI dello 0,90%. 
 Con i mercati Usa chiusi ieri e diverse borse asiatiche
ferme per la festività dell'anno lunare, la direzione delle
borse europee dipenderà dai dati economici attesi oggi come lo
Zew tedesco e l'inflazione inglese.
 "La vera questione che pesa sui merdcati europei è cosa
accadrà con la Grecia...perché non c'è ancora una soluzione. E
il mercato cerca disperatamente una linea chiara", osserva un
broker.
 
 Tra i titoli in evidenza: 
 
 * Barclays balza di circa il 6% dopo l'annuncio di utili
sopra le attese a 11 miliardi di sterline nel 2009 e un inizio
d'anno positivo. Nel settore Hsbc (HSBA.L: Quotazione), SocGen (SOGN.PA: Quotazione),
Bnp paribas (BNPP.PA: Quotazione), Ubs UBSN.VX e Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione)
avanzano fra l'1,5% e il 3,6%.
 * Vallourec (VLLP.PA: Quotazione) sale del 4,6% dopo che il produttore
di tubi per gasdotti ha annunciato che costruirà una nuova
fabbrica negli Stati Uniti, investendo 650 milioni di dollari
nel progetto per soddisfare le esigenze del mercato petrolifero
e del gas del nordamerica. 
 * L'Oreal (OREP.PA: Quotazione) cede il 3,3% dopo che la società
francese ha detto che migliorerà i ricavi e gli utili nel 2010
nonostante le vendite nel quarto trimestre siano state inferiori
alle stime. In un'intervista l'AD ha detto che si allontana
l'obiettivo di una crescita dxegli utili pper azione a due
cifre.