BORSE EUROPA - Indici positivi in vista riunione ministri Ue

lunedì 15 febbraio 2010 09:54
 

                              indici                chiusura
                              alle 9,45      var       2009
 ---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    2.695,23    +0,78%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3        994,53    +0,68%    1.045,76
 DJ Stoxx banche          197,65    +0,68%      221,27
 DJ Stoxx oil&gas         318,02    +0,80%      330,54
 DJ stoxx tech            186,47    -0,04%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 15 febbraio (Reuters) - Le Borse europee partono in
rialzo al traino delle banche e dei titoli legati alle materie
prime con gli investitori che attendo i risultati delle riunioni
dei ministri delle Finanze della zona euro.
  Attorno alle 9,45 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 è in
rialzo dello 0,7% a 998,49 punti dopo avere superato nei primi
scambi il livello psicologico di 1.000 punti.
 "L'evento principale è l'incontro fra i ministri delle
Finanze della Ue oggi. I mercati attenderanno di vedere dai
ministri una maggiora chiarezza sulla situazione greca", dice un
broker.
 "Tutto verterà su quale informazione daranno o non daranno
sulla Grecia".
 Sui singoli mercati il FTSE 100 .FTSE avanza dello 0,71%,
il DAX .GDAXI dello 0,49% il CAC 40 .FCHI dello 0,76%. 
 
 Tra i titoli in evidenza: 
 
 * Bancari sotto i riflettori con Hsbc (HSBA.L: Quotazione), Barclays
(BARC.L: Quotazione) e Banco Santander (SAN.MC: Quotazione) in crescita fra lo 0,5 e il
2%.
 * Il balzo dei prezzi del greggio e dei metalli spinge anche
il settore delle materie prime. Le major petrolifere sono
positive. Bg Group BG.L, BP (BP.L: Quotazione), Royal Dutch Shell (RDSa.L: Quotazione)
e Total (TOTF.PA: Quotazione) salgono fra lo 0,7 e lo 0,9%, mentre Anglo
Americam (AAL.L: Quotazione), Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) e Xstrata XTA.L avanzano
fra l'1,% e il 2,3%.
 * Britisch Airways BAY.L sale del 4,9% dopo che il
dipartimento Usa ai Trasporti ha dato il via libera ad American
Airlines AMR.N e ad altri quattro partner di formare
un'alleanza globale.