BORSE EUROPA - Indici consolidano rialzi dopo avvio Wall Street

martedì 9 febbraio 2010 16:02
 

                              indici                chiusura
                              alle 15,55     var       2009
 ---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    2.677,84    +0,49%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3        983,05    +0,42%    1.045,76
 DJ Stoxx banche          198,49    +1,82%      221,27
 DJ Stoxx oil&gas         310,38    +0,13%      330,54
 DJ stoxx tech            190,00    -0,05%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 9 febbraio (Reuters) - Dopo la mattinata incerta, le
borse europee volgono in positivo e prendono forza dalle
insistenti indiscrezioni circa il salvataggio della Grecia da
parte dell'Unione europea. Alimentano il rally delle piazze
continentali anche le notizie da Oltreoceano, che vedono Wall
Street aprire in positivo.
 Le voci relative all'intervento dei governi europei a favore
della Grecia sono strettamente legate al Consiglio dell'Ue in
programma giovedì, a cui parteciperà anche il governatore
Jean-Claude Trichet che per questa ragione ha lasciato in
anticipo un vertice monetario in Australia.
 La borsa americana nel frattempo appare tonica nelle prime
battute, grazie anche alle buone prospettive sui titoli
industriali citate da diversi broker, che vedono Caterpillar
(CAT.N: Quotazione) balzare a quasi +5% e infondere ulteriore fiducia nei
mercati.
 Intorno alle 15,55 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 è in
rialzo dello 0,4%. Sui singoli mercati il FTSE 100 .FTSE
avanza dello 0,6%, il DAX .GDAXI dello 0,7% e il CAC 40
.FCHI dello 0,5%.
 
 Tra i titoli in evidenza: 
 * Toniche le banche ai quattro angoli del continente, con
DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione) a +4,2%, LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) a +3,8%, BNP
PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) a +3,3% e BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) a +3,1%.
 Vistosa eccezione UBS UBSN.VX che peggiora a -3% pur
avendo annunciato il primo utile netto trimestrale da un anno,
ma con deflussi nettamente superiori alle attese.
 * Bene anche le materie prime, con lo stoxx di settore
 che guadagna il 2,5% sull'incremento dell'1,5% nel
prezzo del rame. Bene ANTOFAGASTA (ANTO.L: Quotazione) a +3,9%, RIO TINTO
(RIO.L: Quotazione) a +4,5%, XTRATA XTA.L a +5,2% e ARCELORMITTAL
(ISPA.AS: Quotazione) a +2,5%.
 * Il gruppo Swatch UHR.VX balza a +6% dopo aver battuto le
previsioni sugli utili 2009e confermato l'outlook positivo per
l'anno in corso.
 * Peggiora il gruppo immobiliare franco-olandese
UNIBAIL-RODAMCO UNBP.PA, a -5% a causa della guidance
deludente per il 2010, annunciata insieme ai risultati per il
2009.
 * Fuori dal coro le tlc , che perdono lo 0,4% a
livello europeo. Cede FRANCE TELECOM FTE.PA, in attesa della
decisione di un tribunale egiziano circa l'ammissibilità
dell'offera del gruppo francese per l'egiziana Ecms EMOB.CA,
conestata dai rivali di Orascom ORTE.CA. Perde anche
TELEFONICA (TEF.MC: Quotazione), a -0,7% nel giorno in cui il quotidiano
brasiliano "O Globo" torna a dare per imminente l'annuncio
dell'integrazione con Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione).
 * Deboli i farmaceutici , tra cui però si distingue
in positivo ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) a +1,6% dopo il via libera
americano all'ampliamento dell'utilizzo del Crestor, che
rafforza la posizione del gruppo nel mercato dei farmaci contro
il colesterolo.
 * Sempre più a fondo la compagnia aerea scandinava SAS
(SAS.ST: Quotazione), che ora cede circa il 22% dopo la dichiarazione del
ministro svedese delle Finanze, Anders Borg, che ribadisce lo
scetticismo sull'assetto proprietario della società ma aggiunge
di non vedere un acquirente all'orizzonte. La compagnia ha
annunciato un aumento di capitale da 5 miliardi di corone
svedesi e una perdita del quarto trimestre più consistente del
previsto.