BORSE EUROPA - Indici rimbalzano dai minimi, bene petroliferi

lunedì 8 febbraio 2010 10:03
 

                              indici                chiusura
                              alle 9,45     var       2009
 ---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    2.664,56    +1,25%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3        979,28    +0,74%    1.045,76
 DJ Stoxx banche          196,74    +1,13%      221,27
 DJ Stoxx oil&gas         309,29    +0,31%      330,54
 DJ stoxx tech            192,52    +0,76%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 8 febbraio (Reuters) - Le borse europee rimbalzano
in apertura dai minimi di tre mesi toccati nella precedente
seduta grazie alla spinta dei titoli energetici e delle materie
prime e al rally dei finanziari.
 "E' un rimbalzo tecnico, ci sono ancora investitori convinti
che sia un buon momento per entrare sull'azionario. Non dobbiamo
dimenticare che ci sono tanti investitori che hanno perso il
rally", commenta  Koen De Leus, economista a KBC Securities
secondo cui il mercato è tuttavia ancora in fase di difficoltà
sui timori per la sostenibilità dei deficiti della zona euro.
 Nel weekend i ministri delle finanze europei hanno tentato
di assicurare le loro controparti nel G7 che la situazione
debitoria nella zona euro è sotto controllo e che la Grecia
riuscirà a  ridurre il deficit. 
 Intorno alle 9,45 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale
dello 0,74% dopo tre sedute consecutive di ribassi e dopo aver
chiuso la giornata di venerdì con un calo del 2,1%.
 Sui singoli mercati il FTSE 100 .FTSE avanza dell'1%, il
DAX .GDAXI dell'1,2% e il CAC 40 .FCHI dell'1,4%. Anche
l'indice Ibex della borsa di Madrid .IBEX si accoda al rally e
sale dell'1,4% circa.
 
 Tra i titoli in evidenza: 
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) balza di oltre il 7% dopo l'annuncio di
venerdì sull'accordo con la Commissione Ue relativo al piano di
ristrutturazione. Il gruppo finanziario franco-belga ha detto
ieri che il 2010 sarà un anno difficile e che nel futuro
concentrerà i propri sforzi nelle attività retail. Oddo
Securities ha alzato il giudizio a "add" da "reduce".

* Petroliferi in rialzo sul recupero delle quotazioni del
greggio: tra i migliori REPSOL (REP.MC: Quotazione) e TOTAL (TOTF.PA: Quotazione) con
rialzo dell'1,5% circa.
 * I minerari beneficiano dei rialzi dei prezzi del rame
MCU3, alluminio MAL3 e zinco MZN3: BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione),
ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione), ANTOFAGASTA (ANTO.L: Quotazione), RIO TINTO (RIO.L: Quotazione)
guadagnano tra il 2,5% e il 3%.  Nel comparto in particolare
evidenza RANDGOLD RESOURCES (RRS.L: Quotazione) che balza del 5% dopo i
risultati del 2009 che hanno evidenziato un rialzo dell'utile
del 79%.
L'Ad di XSTRATA XTA.L, Mick David, in una intervista a
Reuters ha detto che non sono in corso colloqui con il
principale azionista, la trading house Glencore [GLEN.UL] per
una possibile fuzione anche se un'operazione del genere ha un
potenziale di valore.