BORSE EUROPA - Indici passano in positivo con Usa, bene banche

lunedì 1 febbraio 2010 15:57
 

                              indici                chiusura
                              alle 15,50  var %        2009
 ---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    2.786,08    +0,33%    2.966,24
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.014,03    +0,21%    1.045,76
 DJ Stoxx banche          209,45    +0,77%      221,27
 DJ Stoxx oil&gas         321,93    +0,06%      330,54
 DJ stoxx tech            195,84    +0,57%      184,35
----------------------------------------------------------------
 
 LONDRA, 1 febbraio (Reuters) - I listini azionari europei
annullano le precedenti perdite e passano in territorio positivo
in concomitanza con l'avvio in rialzo di Wall Street.
 A trainare il rimbalzo sono principalmente i bancari che
controbilanciano la debolezza in alcuni titoli difensivi del
settore alimentare.
 Aiuta anche il recupero dei petroliferi sulla scia dei
risultati in calo ma migliori delle attese dell'americana Exxon
Mobil (XOM.N: Quotazione)
 Il settore petrolifero aveva sofferto in mattinata sui
timori per la domanda cinese. Il settore manifatturiero della
Cina è infatti cresciuto ancora a gennaio, dando ulteriore prova
della buona salute dell'economia ma le ultime mosse di Pechino
per frenare la rapida crescita e contenere le pressioni
inflazionistiche hanno suscitato il timore che tali misure
potrebbe impedire l'ancora debole ripresa economica mondiale e
contenere la domanda cinese di energia e materie prime.
 Intorno alle 15,50 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 è
rialzo dello 0,2% dopo avere archiviato il mese di gennaio con
il peggior calo da febbraio 2009 per via dei crescenti timori
legati al debito della Grecia e alla prospettiva di una più
severa regolamentazione del sistema bancario.
  Sui singoli mercati il FTSE 100 .FTSE avanza dello 0,68%,
il DAX .GDAXI sale dello 0,51% e il CAC 40 .FCHI dello
0,38%.
 
 Tra i titoli in evidenza: 
 * I bancari estendono il recupero: BARCLAYS (BARC.L: Quotazione), CREDIT
AGRICOLE (CAGR.PA: Quotazione), COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione), DEUTSCHE BANK
(DBKGn.DE: Quotazione) e HSBC (HSBA.L: Quotazione) registrano rialzi tra lo 0,5% e il
3,4%. In controtendenza rimane debole UBS UBSN.VX dopo che il
ministro della Giustizia svizzero ha lanciato l'allarme sulle
possibili conseguenze di un mancato accordo con il fisco Usa.
 
 * VIVENDI (VIV.PA: Quotazione) perde il 2,4% dopo che una giuria Usa ha
riconosciuto il gigante francese dei media e tlc colpevole di
aver ingannato gli investitori da una giuria Usa. 
 
 *  La compagnia aerea irlandese RYANAIR RYA.IR guadagna
oltre il 6% sulla scorta della revisione al rialzo delle stime
di utile per l'anno in corso dopo avere annunciato risultati del
terzo trimestre, chiuso con una perdita netta inferiore alle
attese.
 
 * BRITISH AIRWAYS BAY.L sale di oltre il 3% in attesa
della trimestrale di venerdì mentre Goldman Sachs in uno studio
si dice ottimista sul via libera a breve della commissione Ue al
piano di fusione con Iberia IBLA.MC.