BORSE EUROPA - Indici poco mossi, bene banche, giù farmaceutici

martedì 5 gennaio 2010 16:08
 

                               indici              chiusura
                           alle 15,55     var%      2008
---------------------------------------------------------------


DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.013,44    -0,14    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.059,51    -0,12      831,97
DJ Stoxx banche          229,59    +1,24      149,51
DJ Stoxx oil&gas         338,55    +0,31      264,50
DJ Stoxx tech            188,77    +0,15      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 5 gennaio (Reuters) - Le borse europee nel primo
pomeriggio viaggiano intorno alla parità, senza trovare
ispirazione nell'avvio fiacco di Wall Street.
 Le banche sostengono i listini, con Barclays (BARC.L: Quotazione) tonica
sulle indiscrezioni secondo cui potrebbe alzare le sue stime, ma
la debolezza dei farmaceutici controbilancia i guadagni.
 Intorno alle 15,55 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 scende dello
0,12%. Sui singoli mercati, il Ftse 100 .FTSE londinese sale
dello 0,18%, il Cac-40 francese .FCHI segna un frazionale
-0,05%  e il Dax tedesco .GDAXI cede lo 0,27%.
   
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) balza del 5,6% su voci di mercato di una
possibile revisione al rialzo dell'outlook. Tra i bancari
fiammata anche per ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione), in progresso
di oltre il 9% dopo il +9,9% di ieri.
 * Sui farmaceutici (-1,67% lo Stoxx di settore ) pesa
la notizia che la Francia ha cancellato 50 milioni di dosi del
vaccino per l'influenza H1N1 che aveva ordinato per combattere
il virus. La Francia aveva ordinato i vaccini da Sanofi-Pasteur,
controllata di SANOFI-AVENTIS (SASY.PA: Quotazione), GLAXOSMITHKLINE
(GSK.L: Quotazione), NOVARTIS NOVN.VX e BAXTER INTERNATIONAL (BAX.N: Quotazione).
Tuttavia un portavoce di Sanofi Pasteur ha detto che l'impatto
sulle vendite sarà minimo. Sanofi-Aventis cede l'1,3%,
GlaxoSmithKline il 2,4%. Novartis lascia sul terreno l'1,5%,
colpita anche da un'offerta di scambio per rilevare le quote di
minoranza di Alcon ACL.N che porterebbe a una diluizione.
 * NEXT (NXT.L: Quotazione) scende di oltre il 2% dopo aver annunciato
che gli utili per il 2010-11 potrebbero essere piatti,
nonostante abbia alzato le previsioni per il 2009-10 grazie alle
forti vendite registrate a Natale. 
 * In lettera anche CADBURY CBRY.L, in calo del 3,6%. Anche
se Kraft Foods KFT.N ha detto di aver migliorato la parte in
contanti dell'offerta ostile da 10 miliardi di sterline, NESTLE
NESN.VX ha fatto sapere di non aver intenzione di fare
un'offerta per il gruppo britannico, lasciando il colosso
americano ampiamente in pole position.