BORSE EUROPA - Avvio positivo, acquisti sui titoli minerari

martedì 29 dicembre 2009 09:57
 

                               indici              chiusura
                             alle 9,40    var%      2008
----------------------------------------------------------------


DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.987,71    +0,16    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.046,57    +0,25      831,97
DJ Stoxx banche          222,56    -0,16      149,51
DJ Stoxx oil&gas         332,31    +0,35      264,50
DJ Stoxx tech            183,66    +0,12      152,86
 ---------------------------------------------------------------
 PARIGI, 29 dicembre (Reuters) - Ancora in positivo le Borse
europee all'apertura delle contrattazioni, anche se i rialzi
restano contenuti. Ad ogni modo si consolidano i guadagni
maturati col rally natalizio, iniziato attorno alla metà di
dicembre, grazie ad un mercato delle materie prime che si
mantiene forte. Gli investitori aspettano poi i dati del
pomeriggio sulla fiducia dei consumetatori negli Usa.
 Alle 9.30 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 che raccoglie i
principali titoli azionari europei avanza dello 0,25% a 1.046,57
punti. 
 Londra .FTSE è la Borsa meglio impostata con un +0,36%,
poichè deve recuperare almeno in parte i guadagni registrati
dalle altre piazze europee e da Wall Street ieri, quando il
mercato britannico era ancora chiuso per festività.
 Francoforte .GDAXI guadagna lo 0,04% e Parigi .FCHI lo
0,14%.
 Tra i titoli in rialzo del mercato azionario europeo
troviamo gli energetici e i minerari. Più debole invece il
comparto bacario
     
 Tra i titoli in evidenza oggi:
 *Nel comparto legato a petrolio e materie prime vediamo Bhp
Billiton (BLT.L: Quotazione) con un +1,37% a 1.997,5 pence, Xstrata XTA.L,
+2,16% a 1.111,5 pence e Bp (BP.L: Quotazione) con un +0,21% a 610 pence.
 *Tra le banche Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione) perde lo 0,44% a
50,64 euro, Credit Agricole CARG.PA perde lo 0,20% a 12,29
euro.
 *Theolia TEO.PA -12,35% a 2,84 euro. L'operatore eolico
francese raggiunge un accordo per l'estensione del debito con i
proprio creditori. Un piano che prevede anche un aumento di
capitale.
 *Q-Cells QCEG.DE sale del 5,33% a 10,48 euro. L'ad del
produttore tedesco di pannelli solari conferma la previsioni
dell'azienda di realizzare il primo profitto operativo nel 2010.