BORSE EUROPA - Indici in calo, pesano banche, bene minerari

mercoledì 13 agosto 2008 10:11
 

                               indici              chiusura
                            alle 10,00     var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.408,28     -0,83    3.711,03
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.199,07     -0,81    1.314,42
  DJ Stoxx banche          302,36     -2,58      337,67
  DJ Stoxx oil&gas         368,03     -0,31      435,73
  DJ stoxx tech            245,82     -0,58      249,25 
---------------------------------------------------------------
 PARIGI, 13 agosto (Reuters) - Le borse europee partono in
calo proseguendo le perdite della vigilia sui ribassi dei
bancari penalizzati dalle notizie non confortanti sul fronte
delle perdite nel credito provenienti da Wall Street.
 Il colosso Usa JPMorgan Chase ha riportato perdite per 1,5
miliardi di dollari nel trimestre su asset legati ai mutui,
affossando ieri il titolo di oltre il 9% con conseguenze
negative per tutto il settore.
 Sui listini continentali stamane Royal Bank of Scotland
(RBS.L: Quotazione) cede intorno al 4%, Banco Santander (SAN.MC: Quotazione) l'1,6%, e
Credit Suisse CSGn.VX il 2,3%.
 "Le paure sul credito stanno nuovamente crescendo dopo la
notizia di Jp Morgan", dice Benoit De Broissia, analista a
Richelieu Finance.
 Sul comparto pesano anche la revisione al ribasso delle
stime degli analisti su Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) che ieri ha ceduto
il 6%.
 Sul fronte dei rialzi spunti positivi tra i titoli minerari
sulla scorta dei rialzi dei prezzi dei metalli. Nel settore Rio
Tinto (RIO.L: Quotazione) guadagna il 2,20%,  Xstrata XTA.L il 2,63% e BHP
Billiton (BLT.L: Quotazione) l'1,98%
 Alle 10,00 l'indice paneuropeo FTSEurofirst .FTEU3 è in
calo dello 0,81%.
 Tra i singoli indici l'inglese FTSE 100 .FTSE perde lo
0,73%, il tedesco Dax .GDAXI lo 0,79% % e il francese Cac 40
.FCHI lo 0,83% %.
 
 Tra i titoli in  evidenza:
 * ING (ING: Quotazione) ING.AS cede l'1,37% dopo i risultati del
secondo trimestre chiuso con un utile in calo del 25% ma
migliore delle attese degli analisti. Sulla società pesano anche
svalutazioni dopo le imposte per 44 milioni di euro e una
svalutazione del capitale netto per 260 milioni.
 
 * UBS UBSN.VX scende del 3,8% nei primi scambi delal
giornata. 
  A muovere il titolo la notizia, riportato dal Financial
Times, secondo cui alcuni dirigenti della banca svizzera erano a
conoscenza del fatto che banchieri agivano in possibile
violazione delle norme per il settore finanziario in vigore
negli Stati Uniti, almeno un anno prima dall'inizio delle
inchieste attualmente in corso. A provarlo una lettera spediata
dal presidente della banca Peter Kurek nel maggio 2006. UBS si
trova ora al centro di una indagine relativa ai servizi cross
border forniti da Ubs a clienti americani dal 2000 al 2007.
 
 * ZURICH FINANCIAL SERVICES ZURN.VX in calo dell'1,6% dopo
avere annunciato nel primo semestre utili netti per 2,68
miliardi di dollari, in linea con le previsioni degli analisti,
e di essere in grado di ottenere i propri obiettivi di
efficienza.
 
 * Il gruppo tedesco attivo nel turismo e nel retail ARCANDOR
(AROG.DE: Quotazione) cede l'8,81% dopo i risultati in calo riportati nel
terzo trimestre a giugno, e la revisione al ribasso delle stime
per il 2008/2009.