BORSE EUROPA - Indici ancora in rialzo, sostegno da banche

venerdì 12 settembre 2008 16:58
 

                              indici                chiusura
                            alle 16,35     var%       2007
--------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.248,48     +0,79    4.395,61
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.151,93     +1,02    1.506,61
  DJ Stoxx banche          291,65     +0,16      424,26
  DJ Stoxx oil&gas         354,32     +2,56      442,02
  DJ Stoxx tech            221,73     +0,96      304,27
-------------------------------------------------------------
 PARIGI, 12 settembre (Reuters) - Le borse europee ampliano i
guadagni, recuperando rispetto ai livelli segnati dopo
l'annuncio dei dati diffusi dal governo Usa che hanno mostrato
vendite in calo per il mese di agosto, riaccendendo i timori per
le spese dei consumatori. Wall Street ha reagito negativamente
all'ondata di dati, e scambia in ngativo.
  Alle 16,35 il FTSEurofirst .FTEU3 sale dell'1,02 % a
1.151,93 punti, accrescendo i guadagni rispetto ai livelli
precedenti rispetto ai dati Usa.
 Balza il settore bancario, sostenuto dalla speranza che il
colosso americano Lehman LEH.N venga ceduto.
 Il Financial Times ha indicato oggi tra i possibili
acquirenti Bank of america (BAC.N: Quotazione), JC Flowers  e il fondo
sovrano cinese Chinese Investment.
  In agosto, le vendite al dettaglio Usa sono diminuite dello
0,3%, dopo un dato di luglio rivisto al ribasso a -0,5% da
-0,1%. Il consensus era di +0,2%.
  L'indice generale dei prezzi alla produzione è sceso ad
agosto dello 0,9%, in maniera più significativa rispetto alle
attese, il più grande calo da due anni a questa parte.
 L'indice della fiducia elaborato dall'università del
Michigan mostra invece un balzo a 73,1 in settembre da 63,0 di
agosto, contro un consensus di 64,0.
 Per quanto riguarda le singole piazze, Londra .FTSE sale
dell'1,02%, Francoforte .GDAXI dello 0,35%, mentre Parigi
.CAC avanza dell'1,18%.
 Tra i titoli in evidenza oggi: 
 * Maglia rosa del paniere europeo minerario  grazie
al balzo dei prezzi delle materie prime. BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione),
ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione), VEDANTA RESOURCES (VED.L: Quotazione), LONMIN
(LMI.L: Quotazione), KAZAKHMYS (KAZ.L: Quotazione), XSTRATA (AAL.L: Quotazione), ANTOFAGASTA
(ANTO.L: Quotazione) e RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) salgono fra l'1,1% e il 4,8%.
 * Bene anche il settore petrolifero , che guadagna il
2,39% con TULLOW OIL (TLW.L: Quotazione), BP <BP.L, TOTAL (TOTF.PA: Quotazione), ROYAL
DUTCH SHELL (RDSa.AS: Quotazione) tutte in progresso tra l'1,3 e il 4,73%.
 * Sul fronte dei ribassi il settore auto , che lascia
sul tappeto oltre l'1%, appesantito da RENAULT (RENA.PA: Quotazione), in
calo di oltre il 4% nonostante abbia confermato i suoi obiettivi
per un  margine operativo del 4,5% nel 2008 e del 6% nel 2009.
 * Con il segno meno anche POSTBANK DPBGn.DE, che cede il
7,5% dopo che la controllante Deutsche Post (DPWGn.DE: Quotazione) ha
raggiunto un accordo per al cessione della banca alla sua
concorrente DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione) per 2,79 miliardi euro in
cash. Secopndo un trader, pesa la mancanza di chiarezza sulla
struttura del deal.